Combinata nordica, Mondiali 2015: Francia, oro col brivido. Italia 5^

Combinata-Nordica-Jason-Lamy-Chappuis-FB.jpg

Cambia un interprete, ma non il risultato finale: la Francia conferma il titolo iridato nella team sprint, gara conclusiva dei Mondiali di combinata nordica per quanto riguarda Falun 2015, con Francois Braud e Jason Lamy-Chappuis che conquistano dunque la medaglia d’oro.

A Val di Fiemme 2013 i transalpini schieravano Lacroix al posto di Braud: oggi, invece, i due ragazzi originari della Franca Contea marcano la differenza già nel salto dal grande trampolino, volando a 126 metri in entrambi i casi. 11” su un Giappone non irresistibile sugli sci stretti e 21” sulla Germania rappresentano un distacco rassicurante, infatti i francesi non mettono mai in discussione il proprio primato nei 2×7.5 km di fondo…sino all’ultimissima parte: prima una caduta per Lamy-Chappuis, poi una sua crisi nera sull’insidiosissima salita permette a Johannes Rydzek di riprenderlo. Col guizzo del fuoriclasse, il transalpino tira fuori le ultime gocce di energia nello sprint e va a conquistare dunque il quinto titolo iridato della carriera: argento alla Germania (Rydzek-Frenzel), bronzo alla Norvegia (Klemetsen-Moan), con la sorprendente Finlandia, pur distanziata, in quarta posizione.

Su una neve molto simile a poltiglia, l’Italia risale dall’ottava piazza del salto sino al quinto posto finale con 1’18” di distacco dai cugini d’Oltralpe. Samuel Costa fa il suo dal trampolino, Pittin ovviamente marca la differenza sugli sci stretti dove il compagno brilla di meno:  per gli azzurri arriva così il terzo piazzamento nella top five – compresa una medaglia – in quattro gare iridate. Difficilmente si poteva preventivare un bilancio migliore.

foto: pagina Facebook Jason Lamy-Chappuis

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top