Calcio, torna la Champions League: Psg-Chelsea da non perdere e le <i>Merengues</i> di Ancelotti

calcio-logo-champions-league.jpg

L’attesa è terminata, parte la rincorsa alla finale di Berlino. Quell’Olympiastadion che nel 2006 abbracciò il trionfo mondiale dell’Italia di Marcello Lippi difficilmente però, il prossimo 6 giugno, ospiterà per l’atto conclusivo della Champions League 2014-2015 una squadra del Bel Paese. In corsa c’è infatti ormai soltanto la Juventus, impegnata nella seconda sessione di ottavi di finale contro il Borussia Dortmund. Una sfida complicata, ma ne riparleremo a tempo debito con anche opinioni di lusso. Intanto, è tempo di concentrarci sulle prime quattro gare, in programma questa settimana.

 

Shakthar Donetsk-Bayern Monaco, martedì 17 febbraio ore 20.45

La gara sembra non avere storia. Troppo superiori i bavaresi, che hanno alzato il trofeo nel 2013, rispetto agli ucraini che nel conflitto armato con la Russia della scorsa estate hanno subito gravi danni al proprio stadio. Anche a livello tecnico non sembra esserci partita: la squadra di Pep Guardiola sprizza talento e qualità da ogni poro ed è reduce dal rotondo 8-0 in Bundesliga sull’Amburgo. Prevedibile una comoda vittoria ospite per archiviare il discorso qualificazione già nel match di andata.

Psg-Chelsea, martedì 17 febbraio ore 20.45

Per uno Shakthar-Bayern che non pare poter regalare grandi emozioni, c’è un altro incontro in programma questa sera da vivere con il fiato sospeso. Si tratta di Psg-Chelsea, sfida già vissuta l’anno scorso nei quarti con un finale a sorpresa. Vinsero 3-1 i parigini in casa, ma un guizzo di Demba Ba a tempo scaduto nella gara di ritorno ribaltò il punteggio dopo l’iniziale gol di Schuerrle regalando il 2-0 e la qualificazione a José Mourinho, vincitore della Champions League con due squadre diverse. I prodromi per due serate mozzafiato ci sono tutti anche questa volta: Thiago Silva e Ibrahimovic da un lato, Fabregas e Diego Costa dall’altro, solo per citare due dei maggiori talenti di due formazioni assolutamente stellari. Chi avrà la meglio?

Basilea-Porto, mercoledì 18 febbraio ore 20.45

In terra elvetica spazio a due delle cenerentole della fase finale di questo torneo. Ma con pieno merito: i padroni di casa hanno estromesso il Liverpool pareggiando 1-1 ad Anfield, i lusitani hanno vinto agevolmente il proprio girone. Una delle due andrà di certo ai quarti e rappresenterà una pericolosissima outsider della competizione. Il Basilea punta sul collettivo, il Porto ha enormi qualità offensive e forse maggior esperienza. Potrebbe uscirne un doppio confronto equilibrato e divertente.

Schalke 04-Real Madrid, mercoledì 18 febbraio 20.45

Anche qui, una sfida già vista agli ottavi dell’anno scorso. Vinsero senza problemi i Blancos, lanciatissimi verso il trionfo di Lisbona. 9-2 il totale: 6-1 all’andata e 3-1 al ritorno, due partite senza storia. Probabilmente sarà così anche domani, magari senza punteggi tennistici ma anche senza troppi problemi per Carlo Ancelotti. Attenzione, però, perché il 4-0 subito sabato scorso nel derby con l’Atletico rischia ancora di fare male. Cristiano Ronaldo, dopo il secondo Pallone d’Oro consecutivo, non sembra vivere il suo momento migliore. Sorpresona in vista o comodo riscatto dopo le difficoltà della Liga?

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top