Calcio, Champions League: Juventus, ruggisci anche in Europa!

calcio-gigi-buffon-juventus-fb-gianluigi-buffon.jpg

E’ tempo di ruggire anche in Europa. La Juventus dell’era post Serie B è tornata a vincere e dominare in Italia con i tre scudetti consecutivi firmati Antonio Conte, ma non è mai riuscita a togliersi soddisfazioni in campo internazionale. Né in Champions – sconfitta ai quarti contro il Bayern Monaco futuro campione il miglior risultato raggiunto – né in Europa League, con la grande amarezza dell’eliminazione in semifinale per mano del Benfica con l’atto conclusivo proprio allo Stadium.

La missione riprende questa sera, in casa, alle 20.45. Ospite il Borussia Dortmund, che con il rientro di Marco Reus si è rialzato dall’ultimo posto in Bundesliga. Nei gialloneri però qualcosa si è rotto: tra infortuni e cessioni, Juergen Klopp non dirige più l’orchestra perfetta capace di chiudere seconda nella storica Champions League 2013 tutta tedesca. La squadra ha ripreso a vincere, ma non gode delle sicurezze del passato. Segna tanto ma subisce anche, e questo è un aspetto chiave per la Juventus. La Vecchia Signora, sicuramente più squadra in questo momento rispetto al Borussia, dovrà sfruttare al meglio la propria compattezza per evitare di sciogliersi nei momenti difficili.

Aspetto che invece potrebbe punire i tedeschi, che anche nelle ultime settimane hanno dimostrato di vivere soprattutto delle giocate del fuoriclasse Marco Reus. Dal collettivo magistrale alle individualità in pochissimi anni. Se la Juventus dovesse riuscire a mettere pressione già dai primi minuti della gara di andata, allora anche le poche certezze ritrovate con il rientro del biondo esterno ex Moenchengladbach potrebbero cadere. E a quel punto non ci sarà giocata personale che tenga.

Unione, quindi. Questo il segreto per gli uomini di Massimiliano Allegri, inferiori tecnicamente ma non mentalmente. Sarà una sfida di nervi e molto conterà l’ambiente: il Signal Iduna Park fa paura, i 40 mila dello Stadium dovranno dimostrarsi all’altezza. L’ex tecnico del Milan, che nel fine settimana è volato a più nove sulla Roma in Serie A guardando ormai con fiducia al secondo scudetto della carriera, schiererà la migliore formazione possibile. A centrocampo torna Arturo Vidal, davanti spazio ad Alvaro Morata di fianco a Carlitos Tevez. Dall’Apache ci si attende la marcia in più. Per tornare nel calcio dei grandi.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Gianluigi Buffon

Lascia un commento

scroll to top