Show Player

Ciclismo femminile: azzurre e giallofluo al via del Tour de San Luis



Dopo le prime gare in Australia, con quella Mitchelton Bay Cycling Classic che ha visto Giorgia Bronzini centrare il primo successo di una lunga stagione, il 2015 del ciclismo femminile inizia ufficialmente sabato 10 gennaio con la disputa del Gran Prix San Luis Femenino, a cui fa seguito, da domenica 11 a venerdì 16, la seconda edizione del Tour de San Luis riservato alle ragazze.

Si vola in Argentina, dunque, con una corsa in linea e sei tappe (tra cui una cronometro) che anticipano la più celebre corsa maschile nel segno di una parità di trattamento, in tutti i sensi, anno dopo anno forse più vicina. Le atlete azzurre prendono sul serio l’impegno e, assieme a squadre di club statunitensi o sudamericane e alle nazionali di Cuba, Brasile e Colombia, presentano una pattuglia nutrita. Anzitutto, è proprio la nazionale italiana – come sarà anche nel maschile – a mettersi in gioco: convocate per l’occasione la campionessa d’Italia Elena Cecchini, le ventunenni venete Irene Bitto e Soraya Paladin (abitualmente impegnate con la divisa della Top Girls-Fassa Bortolo), la loro coetanea Rossella Ratto (da quest’anno alla rinata Inpa Bianchi Giusfredi), la bolzanina Anna Stricker (classe 1994, compagna di squadra della bergmasca) e la diciannovenne padovana Francesca Pattaro, molto attiva anche su pista. Dunque, a fianco di due atlete giovani ma esperte e vincenti come la Ratto e la Cecchini, Salvoldi e i suoi collaboratori portano una selezione dall’età media molto bassa, col chiaro intento di accumulare preziosa esperienza internazionale.

Loading...
Loading...

Presenti anche le giallofluo della Alè-Cipollini-Galassia: a fianco delle brasiliane Uena Fernandes de Souza e Flavia Oliveira, la squadra della general manager Alessia Piccolo l’ex campionessa nazionale Dalia Muccioli, la sprinter Marta Tagliaferro e la talentuosa Arianna Fidanza, plurimedagliata nelle rassegne continentali e iridate giovanili su pista. Infine, la Servetto-Footon, oltre alle russe Kuchinskaya e Potokina, punta sull’esperta laziale Vittoria Bussi (rientrate nel plotone nel 2014 dopo una lunga inattività), sull’ex giallofluo veneta Michela Pavin e sulla ventenne bergamasca Veronica Cornolti (in ammiraglia ecco il debutto di Luisiana Pegoraro, fino all’anno scorso proprio all’Alè-Cipollini).  Da segnalare inoltre che la Aromitalia-Vaiano-Fondriest presta le sue atlete Jessica Parra e Serika Guluma Ortiz  alla nazionale colombiana.

foto: Facebook Alessia Piccolo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top