Vela: Bissaro-Sicouri con un po’ di amaro in bocca ma felici

1240285_635149596518852_375994418_n.jpg

La trasferta prenatalizia a Rio si è conclusa con la seconda piazza di Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, che nella categoria Nacra 17 sono stati battuti soltanto dai campioni del mondo francesi Besson-Riou. Ai campionati brasiliani erano presenti 13 equipaggi, inclusi cinque dei primi sei equipaggi all´ultimo mondiale ISAF di Santander.

I portacolori della Fraglia Vela Malcesine e della Compagnia della Vela Grosseto hanno dichiarato di essere felici per la settimana di regate, facendo trasparire tuttavia un pizzico di delusione per il risultato in Medal Race: “Era la nostra prima volta a Rio ed eravamo molto curiosi di conoscere i diversi campi di regata. La prima impressione è stata ottima: ogni area ha le sue caratteristiche, e tutte si sono rivelate molto stimolanti. Abbiamo un po’ di amaro in bocca per il risultato finale: siamo scesi in acqua per la meda race da primi, ma non siamo riusciti a mantenere la posizione. Torniamo comunque a casa soddisfatti,  e vogliosi di iniziare a lavorare a Cagliari a gennaio!”.

I giorni trascorsi a Rio sono serviti anche per inaugurare le attività della nuova base della nazionale, aperta a Niteroi nei locali affittati dalla fondazione guidata da Torben Grael. A proposito del velista soprannominato Turbine e Mago del vento, oltre alla figlia Martine, potrebbe andare a Rio anche l’altro figlio Marco, vincitore della gara nei 49er insieme a Gabriel Borges.

Foto federvela fb

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top