Tuffi: come stanno le rivali di Tania Cagnotto? Keeney e Ware provano in gara il 5154B

Maddison-Keeney-campionati-australiani-dic-2014-tuffi-foto-pagina-fb-diving-australia.jpg

Mentre Tania Cagnotto prepara un nuovo tuffo per la serie individuale (uno e mezzo rovesciato con tre avvitamenti e mezzo, coefficiente di difficoltà 3.5) e un altro per quella sincro con Francesca Dallapè (triplo e mezzo avanti carpiato, 3.1), le sue avversarie terrestri della lunga stagione che porterà al Mondiale di Kazan (25 luglio-2 agosto) hanno già disputato le prime gare. La bolzanina, invece, esordirà solo nel 2015 ai Campionati Italiani di categoria indoor di Trieste (6-8 febbraio).

Adelaide, orfana dell’olimpionico Matthew Mitcham, ha ospitato ai Campionati Australiani il talento e il coraggio dell’esplosiva Maddison Keeney, classe 1996 con mega coefficienti dai trampolini. L’oceanica ha però dimostrato per l’ennesima volta di peccare nella tenuta di gara, forse a causa della scarsa preparazione, dell’età o proprio per la difficoltà degli esercizi in programma. Con 298.55 punti ha sì dominato il metro, portando tutte rotazioni con due salti mortali e mezzo (tranne l’indietro), il triplo e mezzo avanti raggruppato (fallito, con voti tra il 4 e il 4 1/2) e il doppio e mezzo avanti con un avvitamento (dd 3.2), ma non è andata oltre il terzo posto in un’avvincente finale da 3 metri che ha invece visto imporsi Samantha Mills (346.55 pur con bassi coefficienti) su Esther Qin (339.60). Per Keeney, prima in eliminatoria con 338.25, score di 334.85 con la buona esecuzione del doppio e mezzo avanti con due avvitamenti, tuffo con coefficiente 3.4 praticamente innovativo per le gare femminili e provato in questi mesi anche dalle canadesi Pamela Ware e Jennifer Abel.

Proprio la più giovane delle due nordamericane, Pamela Ware, medaglia di bronzo ai Mondiali di Barcellona 2013, ha conquistato il gradino più alto del podio settimana scorsa in Canada, al Camo Invitation 2014 di Montreal cui ha partecipato nelle categorie giovanili anche l’azzurra Giulia Belsasso, argento dalla piattaforma. 323.45 il suo punteggio, frutto di una prova costante ma senza squilli degni di nota in piena linea con il periodo di carico dell’anno. Anche lei, però, ha sfruttato la manifestazione per testare in gara il 5154B, insufficiente in semifinale (51 punti) e migliore nell’atto conclusivo (68).

A Berlino, invece, sono andati in scena nel week-end i Campionati Nazionali a squadre tedeschi. Tina Punzel, oro europeo da 3 metri a Rostock 2013 proprio davanti a Tania Cagnotto, non si è iscritta in questa specialità, privilegiando il metro (quarta con 237.45 punti, oro a Christina Wassen con un anonimo 252.75) e, soprattutto, ritornando dalla piattaforma con una serie ancora in evidente preparazione. La 19enne ha chiuso al terzo posto a quota 278.55, portando triplo e mezzo ritornato e doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo, entrambi con coefficiente 3.2, ma anche capofitto indietro e rovesciato. Nuova (vecchia) vita per la teutonica?

 

Risultati Campionati Australiani – Risultati Camo Invitation – Risultati Campionati Tedeschi

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Diving Australia (podio 1 metro, Sheehan-Keeney-Qin)

Lascia un commento

scroll to top