Tournèe dei Quattro Trampolini: la leggenda che diventa sport

schlierenzauer-fb.jpg

Ci sono alcune competizioni sportive che valgono più di altre. Portano con sè un sentore di storia e leggenda, un peso insostenibile per tanti, esaltante per altri, che riescono a gestire al meglio la pressione per arrivare al successo. È il caso della Tournèe dei Quattro Trampolini, classica competizione che vede protagonisti i migliori interpreti mondiali del salto con gli sci. Da Oberstdorf a Bischofshofen, passando per GarmischPartenkirchen e Innsbruck: le prime due tappe in Germania, le ultime due in Austria; due nazioni che hanno fatto, e fanno tutt’ora, la storia di questo sport.

La prima edizione fu organizzata a cavallo tra il 1952 e il 1953. Da sempre le gare si aprono nel vecchio anno per sfociare nel nuovo e concludersi, con l’ultima gara, il giorno dell’Epifania. Il primo trofeo fu conquistato proprio da un austriaco, Sepp Bradl, appena due giorni prima di arrivare ai 35 anni di età. Dopo di lui si sono succeduti 43 vincitori diversi. Nella storia, siamo ormai giunti alla 62esima edizione, solamente il tedesco Sven Hannawald ha vinto tutte e quattro le gare nella stessa edizione, quando si imposte tra il 2001 e il 2002. Attualmente, il finlandese Janne Ahonen, che non sarà della partita per la Tournée, è l’atleta con più successi all’attivo nella storia: ben cinque tra il 1999 e il 2008, quando si impose per l’ultima volta, a sorpresa. Dietro di lui, in questa particolare classifica il tedesco Jens Weißflog, con 4 vittorie.

L’Austria ha vinto le ultime 6 edizioni con 5 atleti diversi. Si tratta già di un record storico, che fotografa l’altissimo livello di competitività della squadra nell’ultimo lustro abbondante. La striscia vincente è stata aperta da Wolfgang Loitzl, mentre l’ultimo vincitore è Thomas Diethart, che lo scorso anno raggiunse la vittoria a sorpresa. Il maggiore indiziato, in casa Austria, per conquistare il trofeo sembra essere Michael Hayböck, ma i fari saranno puntati su Gregor Schlierenzauer. Se dovesse imporsi nuovamente diventerebbe il quinto atleta della storia a vincere più di due edizioni dopo Janne Ahonen, Jens Weißflog, Helmut Recknagel e Bjørn Wirkola. A soli 25 anni Schlierenzauer potrebbe scrivere un’altra importante pagina di storia della disciplina.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: Pagina Facebook Gregor Schlierenzauer

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top