Tiro a segno, Mauro Badaracchi: “Sto tornando al meglio! E nel 2015…”

badaracchi_tiro-a-segno_UITS.jpg

Sereno ma al tempo stesso concentrato verso il 2015, Mauro Badaracchi (Forestale) racconta le sue sensazioni ad Olimpiazzurra in un’intervista nella quale lo sfondo di Rio 2016 è comunque già presente nella testa di uno dei tiratori di pistola della nazionale italiana di tiro a segno.

Mauro, nel 2014 sei riuscito a conquistare il titolo italiano nella gara di pistola libera da distanza 50m, vuoi fare un bilancio sull’annata appena trascorsa?

“Per me è stata un’annata positiva considerando che venivo da qualche stagione difficile, sia a livello fisico sia a livello tecnico. Sono riuscito a trovare una buona quadratura del cerchio tornando a focalizzarmi sugli aspetti principali del mio lavoro sulle linee di tiro. Ho rimesso insieme i pezzi ed alla fine per i Mondiali di Granada, sono stato il primo degli esclusi della nostra spedizione, ma ero vicino alla qualificazione.
La vittoria nella gara di pistola libera non può che darmi morale, in vista dell’anno prossimo”.

Il fatto di non essere andato ai Mondiali, può essere paradossalmente visto come un vantaggio? In quanto ti ha permesso di osservare le gare e renderti conto della dimensione internazionale dei rivali?

“Chiaramente ho visto le gare di Granada ed ho capito ancor di più quale sia la forza dei nostri avversari, ma noi tutti sappiamo di poter essere in grado di competere con loro.
Dal mio punto di vista invece, ti posso dire che non essere presente alla kermesse spagnola mi ha comunque permesso di allenarmi ancor più intensamente e nel 2015 voglio ottenere risultati per il quale sto lavorando”.

L’obiettivo primario quindi, sarà quello dei prossimi Europei a 10m?

“Si, il primo mini-step da centrare sarò quello,anche se non saranno assegnate carte olimpiche. A livello individuale però, può essere importante essere presenti alla rassegna.
Poi, invece, dovremo affrontare le tappe di Coppa del Mondo dove speriamo di ottenere quello che ci meritiamo: il pass verso Rio 2016″.

Forte del titolo italiano nella gara di “libera”, appunto, vorrai essere presente anche agli Europei estivi “A fuoco”?

“Ovviamente. Ad oggi, peraltro, nelle gare di questa specialità percepisco davvero delle buone sensazioni. Spero di riuscire a mantenere la forma fino a luglio. Ci sto lavorando al massimo delle mie possibilità”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@olimpiazzurra.com

Foto: UITS

Lascia un commento

Top