Tiro a segno, Italia: il bilancio del 2014

Petra-Zublasing.jpg

Quando un anno finisce è sempre tempo di bilanci, in particolare se questi dodici mesi hanno visto il tiro a segno italiano misurarsi sui più importanti palcoscenici internazionali, fra cui quello dei Mondiali 2014 di Granada.

A settembre infatti, nell’impianto del poligono spagnolo, i migliori interpreti di tutte le specialità di questo meraviglioso sport si sono incontrati per andare a caccia degli allori iridati e per iniziare il viaggio verso Rio 2016.

Dal canto nostro siamo arrivati abbastanza carichi di aspettative, considerando anche una importante serie di vittorie ottenute nel circuito della Coppa del Mondo, ma il bottino finale di una sola medaglia, seppur d’oro, forse non racconta a pieno tutta la stagione.

Certamente Petra Zublasing è stata l’atleta copertina del movimento, e a meno di grandi stravolgimenti dovrebbe rimanerlo per il futuro, magari accompagnata da Niccolò Campiani che, pur non avendo ancora metabolizzato a pieno i nuovi regolamenti, rimane comunque uno dei signori della carabina; al pari di un Marco De Nicolo a cui l’esperienza in palcoscenici di questa importanza ha regalato addirittura la finale della gara a terra, strappando un’importante pass olimpico.

Il settore della pistola invece, è stato quello dove abbiamo sofferto di più.
I ragazzi non sono riusciti a rendere al massimo rimanendo lontani dalle finali, mentre le ragazze facendo benissimo e andando oltre le più alte attese si sono comunque dovute inchinare allo strapotere di fenomeni sulla breccia dell’onda.
Entrambi i comparti però, hanno margine di miglioramento e potenzialità per salire di livello.

Il movimento in generale è in continuo rinnovamento ed elementi come Martina Ziviani e Dario Di Martino, entrambi medagliati nelle gare juniores a Granada, dimostrano la qualità dei giovani e la bontà del lavoro svolto da tutti i tecnici della nazionale che, insieme ai loro tiratori, pensano già all’anno prossimo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: UITS

michele.cassano@olimpiazzurra.com

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top