Rugby, Challenge Cup: Zebre, un tempo in 14 e Gloucester vola a Parma

oa-logo-correlati.png

Gloucester fa la voce grossa a Parma ed espugna il XXV Aprile 16-32, contro delle Zebre rimaste in partite soltanto nel primo tempo. La qualificazione, già di per sé difficile, si allontana ulteriormente per gli uomini di Cavinato, che pagano dazio soprattutto l’inferiorità numerica nel secondo tempo a causa del rosso a David Odiete.

Cominciano bene le Zebre e soprattutto Luciano Orquera, che piazza sei punti dalla piazzola tra il 13′ e il 22′ per il 6-0 iniziale. La risposta di Gloucester non si fa attendere e i bianconeri vengono nuovamente puniti al 27′ da Stevie McColl, in meta anche una settimana fa. La conversione di Hook porta avanti gli inglesi per la prima volta e lo stesso gallese allunga sul 6-10 al 34′. Nei minuti restanti del primo tempo, poi, succede di tutto. Prima viene ammonito il pilone dei cherry & white Puafisi (37′), poi è David Odiete, subentrato pochi istanti prima a Visentin, a beccarsi un rosso che lascia i suoi in 14 per un placcaggio in aria.

Gloucester innesta le marce più alte nella ripresa e al 46′ prende il largo con la seconda meta dell’incontro, firmata da Henry Purdy. Gli inglesi, oltretutto, possono sfruttare la superiorità numerica dopo il rientro di Puafisi e al 54′ è Charlie Sharples a decretare la definitiva fuga degli ospiti con la terza meta. Il punto di bonus è nell’aria e gli inglesi lo conquistano al 59′ con la meta di Ben Morgan, che porta i suoi sul 6-29. Una buona notizia arriva anche per le Zebre, che al 67′ vanno in meta e lo fanno con Giovanbattista Venditti, rientrato di recente dopo un lungo infortunio. I bianconeri non si fermano qui, caricano a testa bassa e trovano la seconda meta con Dries Van Schalkwyk al 72′, che accorcia sul 16-29. Il tempo per rimontare, però, non c’è e, anzi, un piazzato di Burns suggella il trionfo di Gloucester sul 16-32.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top