Pallamano, Europei femminili: ancora scontro tra Norvegia e Montenegro?

Pallamano-Norvegia-femminile-Sportskeeda.jpg

Nella finale di due anni fa, in Serbia, il Montenegro sconfiggeva a sorpresa le grandi campionesse della Norvegia, conquistando il suo primo titolo continentale alla sua seconda partecipazione. Quest’anno l’alloro europeo viene rimesso in palio nella rassegna organizzata in condominio da Croazia ed Ungheria, che si svolgerà da domani fino alla finale del 21 Dicembre, prevista a Budapest.

Le squadre favorite saranno ancora loro: il Montenegro, che da sorpresa si è trasformato oramai in una realtà consolidata della pallamano femminile, e la Norvegia, che vanta ben cinque titoli, di cui quattro vinti consecutivamente dal 2004 al 2010. Le scandinave, campionesse olimpiche in carica, vorranno certamente riprendersi la medaglia d’oro per dimostrare di essere ancora le più forti dopo il disastro dello scorso anno, quando non centrarono neanche il podio ai Mondiali.

Tra le due squadre di casa, quella che vanta uno storico più interessante è l’Ungheria, che vinse l’Europeo nel 2000 e che ottenne il terzo posto nell’ultima edizione, ma la Croazia ha a suo favore un movimento in crescita, che vorrebbe raggiungere i livelli dei connazionali del settore maschile. Occhio anche alla Danimarca, già titolata tre volte, mentre tra le squadre che non hanno mai vinto gli occhi saranno puntati su Francia e Russia, due compagini spesso presenti in zona medaglia ma mai sul gradino più alto del podio.

La cenerentola della manifestazione sarà invece la Slovacchia, squadra che torna a prendere parte alla competizione iridata vent’anni dopo la prima e fino ad ora unica partecipazione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Sportskeeda

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top