Nuoto: guidava ubriaco, niente carcere per Phelps

Michael-Phelps-Nuoto-Profilo-ufficiale-Facebook.jpg

Niente carcere per Michael Phelps. Dichiarato colpevole per guida in stato di ebrezza, il fuoriclasse statunitense è stato condannato a un anno di prigione ma la pena detentiva è stata sospesa. Phelps dovrà comunque trascorrere i prossimi 18 mesi in libertà vigilata, punizione già inflitta nel 2004 quando, 19enne, era stato arrestato per guida in stato di ubriachezza (senza avere, dunque, neppure l’età legale per bere) e condannato a 18 mesi, poi sospesi con la condizionale.

Il fuoriclasse del nuoto mondiale era stato nuovamente fermato dalla polizia il 30 settembre scorso, dopo essere appena uscito da un casinò di Baltimora. Il tasso alcolico di Phelps era di 0,14, quasi il doppio rispetto allo 0,08, limite legale nello Stato del Maryland.

Foto pagina fb Phelps

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Tag

Lascia un commento

Top