Golf, dal Sudafrica riparte la Race to Dubai: parata di stelle al Nedbank Golf Challenge

BqNWnfVCUAE0QGx.jpg

Una settimana di riposo, per i big del golf mondiale, può bastare. Dopo aver concluso la Race to Dubai 2014 al Jumeirah, l’European Tour riparte subito per la stagione 2014/2015 con i consueti ricchi antipasti made in Sudafrica. Il primo assaggio sarà il Nedbank Golf Challenge (montepremi $ 6.500.000), torneo riservato soltanto ai pochi eletti (trenta per la precisione) che potranno accedervi attraverso i rigidi criteri di selezione. Il palcoscenico sarà lo splendido Gary Player GC di Sun City, dove lo scorso anno Thomas Björn si impose lasciando le briciole agli avversari.

Il danese cercherà di difendere il titolo dall’assalto dei tanti giocatori di livello internazionale presenti nel field. Dai grandi protagonisti della Ryder Cup (al pari di Björn), come il tedesco Martin Kaymer, il gallese Jamie Donaldson, lo scozzese Stephen Gallacher e l’inglese Lee Westwood. Proprio Donaldson, oltretutto, concluse al secondo posto lo scorso anno, per cui potrebbe aver instaurato un buon feeling con il percorso intitolato alla leggenda del golf sudafricano. Gli uomini più attesi, però, saranno inevitabilmente i padroni di casa. I principali indiziati per un torneo di alta classifica sono Charl Schwartzel e Louis Oosthuizen, i cui curricula parlano da sé. Potrebbero sfruttare l’effetto-casa, però, anche George Coetzee, Dawie Van Der Walt e Tim Clark, mentre non appaiono competitivi Jaco Ahlers e Danie Van Tonder. In cerca di gloria, dopo un’annata da ricordare sul circuito europeo, anche l’olandese Joost Luiten, il finlandese Mikko Ilonen, il tedesco Marcel Siem e il francese Alexander Levy, questi ultimi due in grande spolvero anche nelle Final Series insieme allo statunitense Brooks Koepka, anch’egli presente nella prèmiere della nuova stagione.

Differentemente dallo scorso anno, quando Francesco Molinari ottenne il pass per la gara, non ci sarà nessun italiano in corsa per il titolo. Un’ulteriore testimonianza dell’opaca stagione disputata da Chicco e da Matteo Manassero, mentre un discorso a parte merita Edoardo Molinari. Il maggiore dei fratelli torinesi è tornato ad esprimersi sui livelli a cui ci aveva abituato negli anni precedenti, ma dovrà ancora risalire la china nel World Ranking per garantirsi una presenza stabile nei tornei più prestigiosi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla pagina dedicata al golf!
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Foto: Twitter Golf.com

Lascia un commento

Top