Fina Awards: tutti i vincitori, poca Europa

Katinka-Hosszu-nuoto-foto-pag-fb-berlin-2014.jpg

La Fina ha assegnato alla vigilia dei Mondiali di nuoto in vasca corta a Doha i propri premi ai migliori atleti della stagione 2014. Nel corso di una serata “memorabile”, l’organo mondiale degli sport acquatici ha premiato i campioni delle sue sei discipline: nuoto, tuffi, tuffi grandi altezze, nuoto sincronizzato, nuoto di fondo e pallanuoto.

Sorride poco l’Europa: se Katinka Hosszu (Ungheria) domina la classifica di miglior nuotatrice forte di sei medaglie agli Europei di Berlino e del monopolio in Coppa del Mondo, c’è solo un altro premio riconosciuto al Vecchio Continente, con il pallanuotista serbo Filip Filipovic.

Tris per la Cina, che totalizza l’en-plein con i tuffi (Cao Yuan al maschile e la piattaformista Liu Huixia tra le donne) e si prende lo scettro anche nel sincronizzato con Huang Xuechen. Orlando Duque (Colombia) alza il trofeo per i tuffi dalle grandi altezze in virtù del successo nella Coppa del Mondo: snobbato il britannico Gary Hunt, primo nelle World Series con quattro affermazioni in sette tappe.

Chad Le Clos (Sudafrica) è il nuotatore dell’anno, doppietta brasiliana nel fondo con Allan do Carmo e Ana Marcela Cunha. Rachelle Simpson (Usa) merita lo scettro nei tuffi da 20 metri e gli Stati Uniti calano il bis grazie alla pallanuotista Maggie Steffens, vincitrice della World League con tanto di premio MVP delle finali.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook ufficiale Berlin 2014

Lascia un commento

Top