Combinata nordica: a Ramsau sprinta la Norvegia, l’Italia rimonta e chiude 6^

combinata.jpg

La Norvegia vince la gara a squadre HS98/4×5 km di Ramsau, prima gara dal piccolo trampolino dell’inverno 2014-2015: al termine di un lungo testa a testa, la Germania cede in volata, con la Francia al terzo posto. Positivo il sesto posto finale dell’Italia, in decisa rimonta sugli sci stretti.

Sin dalle prime battute della parte di fondo, la Germania conferma il primato mentre l’Austria, partita in scia, cede in favore di Norvegia e Francia, che recuperano in pochi chilometri i secondi di distacco (rispettivamente 18” e 31”) accumulati dal trampolino. Si forma dunque un terzetto al comando che continua ad alternarsi sino al traguardo: solamente nelle ultime centinaia di metri cedono i transalpini e si assiste così ad una volata a due che vede trionfare Mikko Kokslien, Haavard Klemetsen, Jan Schmid e Joergen Graabak davanti a Tino Edelmann, Eric Frenzel, Johannes Rydzek e Fabian Riessle. La Francia (Lacroix-Lamy Chappuis-Braud-Laheurte) difende comunque il terzo posto, seppur staccata di 6”,  davanti ad Austria (+12”) e Stati Uniti (+1’49”)

Per l’Italia, finalmente, una bella prestazione: dopo l’undicesimo e dunque penultimo posto nel salto (Costa ancora il migliore con 84.5 metri, in crescita Pittin), il quartetto composto dal gardenese, dal carnico, da Lukas Runggaldier e Armin Bauer risale brillantemente sino alla sesta piazza finale, chiudendo a 2’09” dalla vetta, dunque recuperando qualcosa rispetto al distacco di partenza (2’19”). Peraltro, Alessandro Pittin ha fatto segnare il terzo tempo assoluto sugli sci e l’Italia ha appunto fatto segnare il terzo crono complessivo in questo fondamentale. Domani, nella Gundersen individuale saranno in gara solamente i qualificati Costa e Bauer, a meno che non venga cancellata la prova di salto del mattino.

foto: credit Fisi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top