Combinata nordica: a Ramsau l’Italia deve svoltare

pittin.jpg

Anche la combinata nordica soffre l’inverno quantomeno anomalo che sta interessando tutto l’arco alpino: nel weekend, infatti, salteranno sia le prove di Continental Cup programmate per Klingenthal, sia quelle di Alpen Cup da disputare a Seefeld. Una vera disdetta, considerando lo scarso numero di gare di questi circuiti minori e di conseguenza le poche possibilità, per gli atleti che non rientrano nel giro di CdM, di farsi notare.

La Coppa del Mondo, invece, ha recuperato per i capelli la tappa di Ramsau, con una team sprint da disputare sabato e una Gundersen dal trampolino piccolo – la prima stagionale – domenica. Una tappa che sa di svolta per l’Italia, perché le due tappe dal grande trampolino nel profondo nord…hanno fatto segnare uno sprofondo sul piano dei risultati, con un solo atleta, ovvero Costa, stabilmente capace di superare il Provisional Competition Round e zero punti in carniere sin qui. Peraltro, Ramsau non è un luogo qualunque nella geografia della combinata nordica tricolore: come ricorda anche l’aggiornatissimo sito Fisi, qui Alessandro Pittin conquistò il primo podio della carriera nel dicembre 2009, ideale preludio del capolavoro olimpico di pochi mesi dopo. Un anno fa, invece, il carnico e Costa terminarono al terzo posto la team sprint.

La squadra azzurra sarà completata proprio da un Samuel Costa che è sinora risultato il migliore, con riscontri positivi dal trampolino e non troppo soddisfacenti sugli sci stretti; da un Armin Bauer in cerca di riscatto e da un Lukas Runggaldier apparso molto brillante in ambo i fondamentali a Park City, nel corso di una gara di CoC. Peraltro, il risultato del gardenese porterà l’Italia ad avere un pettorale in più in CdM a partire da gennaio: in ogni caso, a Ramsau ci si attende una prova collettiva di tutt’altro spessore rispetto a quelle con cui è iniziata la nuova stagione. Appare certamente difficile che gli azzurri possano battagliare con tedeschi o norvegesi, ma si spera che possano almeno iniziare a raccogliere qualche piazzamento in zona punti.

foto: credit Fisi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

 

Lascia un commento

Top