Calcio – Serie A, 15esima giornata: le big si incrociano, vietato fallire

142675-400-629-1-100-83_serie-a-tim-logo4.jpg

Archiviata una settimana europea dai tratti più positivi che negativi, con l’unica delusione targata Roma, il campionato di Serie A torna con la 15esima giornata nel fine settimana. Tre le sfide da non perdere, che vedranno scontrarsi sei delle prime sette della classifica. Juventus-Sampdoria, Genoa-Roma e Milan-Napoli: tutto si può ancora ribaltare, con la città della Lanterna che sogna lo sgambetto alle due regine della passata stagione e rossoneri e partenopei alla ricerca del riscatto dopo un periodo poco brillante.

Il sipario si alzerà sabato alle 18 con Palermo-Sassuolo, due compagini in salute che non dovrebbero incontrare troppi ostacoli verso la salvezza. Al momento, addirittura, la classifica sorride a siciliani e emiliani, rispettivamente distanti due e tre punti dalla zona Europa League. Alle 20.45 spazio a Lazio-Atalanta: pur senza Candreva, i biancocelesti sono sesti in graduatoria e proveranno ad approfittare dei tre incontri incrociati tra le altre big per scalare ulteriormente le posizioni di vertice. Domenica alle 12.30 ecco la prima partita scoppiettante: Juventus-Sampdoria, la capolista contro la sorpresa targata Ferrero e Mihajlovic attualmente quarta e sconfitta solo una volta da agosto (a Milano con l’Inter, con un rigore nel recupero). Per i blucerchiati si tratterà dell’ennesimo esame dopo gli importanti pareggi con Roma, Milan e Napoli, mentre Buffon e compagni non potranno sottovalutare una squadra rocciosa e molto efficace.

Tre le gare in programma per domenica alle 15: scenderanno in campo Udinese-Verona, Parma-Cagliari (Donadoni e Zeman non possono più fallire) e, soprattutto, Genoa-Roma. I rossoblu, che domenica scorsa a Marassi hanno fermato il Milan, ci proveranno anche con i giallorossi reduci dal ko in Champions League. Rudi Garcia, che sembra faticare a ritrovare il gioco dell’anno scorso dopo il pesante 1-7 subito contro il Bayern Monaco, dovrà dimostrare tutta la propria bravura per evitare una preoccupante diaspora di motivazioni, energie e qualità in casa capitolina. Alle 18 esordirà Di Carlo sulla panchina del Cesena: al Manuzzi arriverà la Fiorentina. Il terzo e ultimo big match, almeno sulla carta, andrà in scena domenica alle 20.45 a San Siro: Milan-Napoli, con i rossoneri chiamati a fornire risposte convincenti dopo la scialba prestazione ligure, chiusa con zero punti e altrettante occasioni da gol. Entrambe le compagini vantano un sistema offensivo propositivo e di talento, ma soffrono in difesa: probabile che ne esca una sfida ricca di gol ed emozioni.

Il 15esimo turno di Serie A terminerà domenica con Empoli-Torino (ore 19), delicata sfida per evitare la retrocessione con al momento i toscani più in forma dei granata, e con Chievo-Inter (ore 21), in cui Mancini è obbligato a vincere dopo quattro gare senza gioie dal momento del suo ritorno in nerazzurro.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top