Bob, Coppa del Mondo: previsto grande spettacolo sia al maschile che al femminile

195839_197768683590175_706785_n-e1418311100659.jpg

Parte domani, a Lake Placid (USA), con il bob a 2 maschile (previsti poi sabato bob a 2 femminile e domenica bob a 4), la Coppa del Mondo di bob. Una grande novità scatterà in questa annata del massimo circuito internazionale: nel bob a 4 potranno partecipare anche equipaggi misti, formati da uomini e donne. Previste otto tappe: due in Nord-America (Lake Placid e Calgary in Canada) e sei in Europa (Altenberg, Koenigssee, St. Moritz, La Plagne, Igls e Sochi); la stagione culminerà con i Mondiali di Winterberg (Germania).

Tra gli uomini, dominatore della Coppa del Mondo lo scorso anno è stato lo statunitense Steven Holcomb. Prima parte di stagione prorompente per l’americano che nei catini del Nord-America ha conquistato ben sette successi consecutivi tra bob a 2 e bob a 4 (Park City, Lake Placid e Calgary). Un leggero calo nella seconda parte dell’inverno non lo ha comunque privato della Coppa del Mondo combinata e di quella del bob a 2. A Sochi sono arrivati due bronzi, forse un po’ al di sotto delle aspettative. Non sarà ai nastri di partenza quest’anno l’autentico dittatore delle Olimpiadi di Sochi: il padrone di casa Alexander Zubkov, che ha deciso, dopo aver vinto il doppio oro olimpico, di appendere il bob al chiodo. Grande rivale di Holcomb per la Coppa combinata allora sarà lo svizzero Beat Hefti: l’elvetico, particolarmente performante sui catini europei, ha come specialità regina il bob a 2, nella quale è vice campione olimpico e mondiale in carica. Partiranno con grande voglia di far bene anche i due tedeschi Francesco Friedrich e Maximilian Arndt, rispettivamente campioni del mondo del bob a 2 e del bob a 4. Bisognerà fare grande attenzione anche al lettone Oskars Melbardis: protagonista nel 2013, con il secondo posto nella combinata (e anche nelle due specialità), ma anche lo scorso anno, con due successi nel 4 e la ciliegina sulla torta con l’argento di Sochi.

In chiave azzurra resta sempre Simone Bertazzo la punta di diamante. Il 32enne cadorino ha scelto di saltare le prime due tappe di Coppa del Mondo in Nord-America, per prepararsi al meglio in Coppa Europa e intraprendere il massimo circuito nel 2015. La scelta per ora sembra dargli ragione, bisognerà valutare al confronto con i migliori al mondo.

Al femminile annunciata la sfida americana tra Elana Meyers e Kaillie Humphries. Davvero appassionante la lotta fra le due nella Coppa dello scorso anno, conclusa con un solo punto a favore della canadese, che poi si è laureata anche per la seconda volta campionessa olimpica, proprio davanti alla statunitense (solo 10 centesimi il distacco in quattro manche, per sottolineare il grande equilibrio). Entrambe poi concorreranno con gli uomini anche nel bob a 4. L’unica che nella scorsa annata è apparsa vicina alle due è l’altra statunitense Jamie Greubel, bronzo alle Olimpiadi di Sochi. Sui catini europei proveranno a sorprendere le tedesche Anja Schneiderheinze e Sandra Kiriasis.

In ottica italiana al momento non c’è un equipaggio da poter schierare in Coppa del Mondo. Sta crescendo Martina Schiavon, con le sue frenatrici Marinella Maggiolo e Valentina Margaglio, in Coppa Europa, ma è ancora troppo presto per poter parlare del massimo circuito intercontinentale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: Pagina FB Holcomb

Lascia un commento

Top