Tennis, ATP Basilea e Valencia: uno sguardo agli ultimi ATP 500 della stagione

tennis-simone-bolelli-Tonelli-federtennis.jpg

Ancora un pò di fatiche per i tennisti a Basilea e Valencia, dove vanno in scena gli ultimi ATP 500 della stagione, in preparazione al Masters 1000 di Parigi Bercy e, soprattutto, alle ATP Finals, per chi fra i migliori sarà presente.

I nostri Fabio Fognini e Andreas Seppi saranno impegnati a Valencia. Quali sono le reali chance degli italiani è difficile dirlo: Seppi pare essere in uno stato ottimale, dimostrandosi l’italiano più in forma dell’ultimo periodo, sconfitto ai quarti di Mosca solo da Gulbis, mentre più complicata è la situazione per Fognini, piuttosto svogliato in questa parte di stagione.  Dopo i ritiri degli utlimi finalisti agli US Open Kei Nishikori, Marin Cilic e del ceco Radek Stepanek, il main draw non sembra, tutto sommato, così complicato. In prima linea si pone sicuramente lo spagnolo David Ferrer, che proviene da un ottimo torneo a Vienna, ma attenzione anche ai suoi colleghi spagnoli che, giocando in casa, sono la rappresentanza maggiore: Bautista Agut, Lopez, Robredo, Garcia-Lopez, Verdasco. A tentare di arginare il dominio spagnolo saranno fuoriclasse come Kevin Anderson, che può ritenersi soddifatto della stagione disputata, dove ha raggiunto gli ottavi in tutti gli slam, ad eccezione degli US Open, Santiago Giraldo, che quest’anno ha disputato la miglior stagione della carriera, oltre che i francesi Gilles Simon e Jeremy Chardy.

Ben più competitivo sarà, invece, il torneo svizzero di Basilea, in cui il nostro Simone Bolelli ha superato le qualificazioni, avendo sconfitto la wild card francese Lucas Pouille al primo turno e Andreas Haider-Maurer al turno decisivo. Nell’entry list del torneo le prime due tds sono Roger Federer, recente vincitore a Shangai, in cerca di un trionfo in casa, e Rafa Nadal, le cui condizioni non sembrano ottimali (si vocifera addirittura un possibile ritiro dalla Masters Cup di Londra). Al via anche Ernests Gulbis, giustiziatore del nostro Seppi a Mosca, Grigor Dimitrov, che arriverà direttamente dall’eccellente torneo di Stoccolma, per non dimenticare l’altro idolo di casa Stanislas Wawrinka, sognando una finale con Federer, e Milos Raonic. Livello altissimo: mancano solo Djokovic e Murray per poterlo considerare quasi un Masters 1000.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

stefania.gemma@olimpiazzurra.com

Foto: Federtennis/Tonelli

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top