Pallamano femminile, Mondiali 2015: l’Italia batte ancora la Macedonia. Ora si sogna…

IMG_9003.jpg

Ci diamo un pizzicotto per capire se è tutto vero. Sì, non è un sogno: la nazionale femminile di pallamano conquista un’altra vittoria convincente nel gruppo 3 delle qualificazioni ai Mondiali 2015 ed ora può legittimamente puntare ad un clamoroso (alla vigilia)  accesso ai play-off.

In un “Palagolfo” di Follonica gremito, l’Italia ha sconfitto nuovamente la Macedonia per 27-22, dopo il 23-20 maturato a Skopje tre giorni fa. Le azzurre salgono a quota quattro punti in classifica ed a fine novembre si giocheranno l’approdo alla fase successiva con l’Islanda, mentre le macedoni sono ormai ad un passo dall’eliminazione.

Grande avvio per la selezione tricolore nella prima frazione. Le ragazze di mister Hrupec difendono con attenzione e non concedono quasi nulla alle esperte avversarie. In avanti, invece, Niederwieser e Fanton trovano la porta con facilità. L’Italia raggiunge il massimo vantaggio a +5 (11-6), ma nel finale di tempo la Macedonia piazza un break di 3-0 e si riavvicina.

In avvio di ripresa la partita si complica. L’Italia comincia ad accusare la tensione di un risultato fondamentale e per certi versi storico, le rivali incrementano i ritmi e riducono progressivamente il gap, fino ad impattare sul 17-17. E’ in questo momento che le azzurre dimostrano di aver compiuto un salto di qualità: con grande personalità non si abbattono, ma anzi tirano fuori il meglio proprio nel momento più delicato. Trascinata da Gheorghe e Niederwieser, oltre che da una monumentale prestazione del pivot Del Balzo, la compagine del Bel Paese si porta nuovamente a +3. La difesa torna a sigillarsi ed il portiere Pruenster, ancora una volta tra le migliori in campo, si erge da autentica saracinesca alle conclusioni macedoni. Alla fine il 27-22 si rivela il risultato giusto per un’Italia emergente, sfrontata e che ha compreso come i sogni, al prezzo di anni di sacrifici, possano assumere pian piano i contorni della realtà.

Tabellino

Italia – Fyr Macedonia 27-22 (p.t. 11-9)
Italia: Prunster, Zanotto, Trombetta, Gheorghe 10, Del Balzo 2, Rotondo, Di Lisciandro, Cappellaro, Auer, Costa, Niederwieser 5, Cattaneo, Ettaqi 3, Napoletano 1, Fanton 6, Landri. All: Neven Hrupec
Fyr Macedonia: Antic, Macevska 5, Sazdovski, Grozdanoska, Shteriova 1, Gjoergjievska 5, Despodovska 4, Gjeoergjievska 4, Zafirova, Keramicieva, Nikolosvka, Jovanovska, Ristovska 1, Livrinik, Ilkova, Mitrova 2. All: Risto Magdinchev
Arbitri: Viktoria Alpaidze (RUS) – Tatyana Berezkina (RUS)
Delegato EHF: Sotiris Constantinou (CYP)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@olimpiazzurra.com

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top