Maratona di New York: Valeria Straneo per la storia

Atletica-Valeria-Straneo-2-e1468831262819.jpg

L’attesa sta per finire: domenica a New York si disputerà la Maratona più prestigiosa al mondo.
Tra i partecipanti vi sarà anche l’azzurra Valeria Straneo, reduce dagli argenti conquistati ai Mondiali 2013 ed agli Europei 2014. La 38enne di Alessandria, già quarta lo scorso anno, proverà a riportare nel Bel Paese un successo che al femminile manca dal 1998, quando ad imporsi fu Franca Fiacconi.

Avversarie da battere per la nostra portacolori saranno le keniane Edna Kiplagat, campionessa del mondo in carica, e Mary Keitany, oltre all’etiope Buzinesh Deba, anche se l’azzurra, almeno nelle intenzioni, sembra accontentarsi di un buon piazzamento, come ha dichiarato alla Fidal: “Al mio arrivo a New York il clima era mite, ma per la gara le temperature dovrebbero abbassarsi drasticamente. Gli ultimi allenamenti dicono che la condizione è buona. Mi sento bene e spero di partire bella decisa puntando ad un passaggio più veloce al giro di boa. Nel 2013 ero stata fin troppo prudente nella prima metà di gara (1h16:01, ndr) andando a chiudere in 2h28:22. Confido di migliorare quel crono e magari confermarmi tra le prime cinque. Vero è che con una start-list come quella di quest’anno con atlete del calibro della Keitany o della Kiplagat non sarà per niente facile, ma io sono pronta a fare la mia parte come sempre“.

In campo maschile sfida tutta africana tra i keniani Geoffrey Mutai e Wilson Kipsang e gli etiopi Lelisa Desisa e Gebre Gebremarian. Presenti diversi italiani, tra i quali i più accreditati saranno Danilo Goffi e Denis Curzi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top