Judo: Giulia Quintavalle è tornata e può puntare a Rio 2016

Judo-Giulia-Quintavalle-Jovana-Rogic-IJF1.jpg

Proprio nella data odierna del 16 Ottobre, ma del 2011, Giulia Quintavalle sconfiggeva l’olandese Juul Franssen nella finale della categoria 57 kg del Grand Prix di Abu Dhabi, conquistando il titolo e quella che sarebbe stata, per quasi tre anni, la sua ultima medaglia internazionale. Il digiuno, che l’ha vista anche conquistare il quinto posto alle Olimpiadi londinesi, si è finalmente interrotto lo scorso Venerdì, con il terzo posto raggiunto al Grand Prix di Astana contro la serba Jovana Rogić. Un risultato arrivato dopo qualche tentativo a vuoto, in particolare quello del Grand Slam di Tjumen’, dove la campionessa olimpica di Pechino 2008 è stata eliminata subito dall’israeliana Camila Minakawa.

Il significato della medaglia conquistata dalla trentunenne livornese in Kazakistan va ben al di là di un semplice metallo che ha rimpinguato il suo palmarès personale ed il medagliere azzurro del Grand Prix: è piuttosto il risultato che ha segnato il ritorno ad altissimo livello di una campionessa che ha ritrovato i tatami dopo quasi due anni di stop ed una gravidanza, e che ora sogna una nuova edizione olimpica dopo quelle del 2008 e del 2012.

Chiaramente il risultato di Astana dovrà essere confermato nei prossimi appuntamenti, magari già nel prossimo Grand Prix di Tashkent (Uzbekistan), per porre le basi giuste in vista dell’appuntamento a cinque cerchi. La qualificazione, con una Quintavalle al top, non sembra comunque essere un obiettivo irraggiungibile, mentre ben diverso sarebbe il discorso in ottica medaglie: a Rio 2016, l’azzurra avrebbe 33 anni e 5 mesi, e per ottenere un podio dovrebbe battere il record assoluto del sudcoreano Song Dae-Nam, che a Londra 2012 è divenuto il più anziano medagliato olimpico nella storia del judo ottenendo l’oro nella categoria 90 kg a 33 ani e 4 mesi, prima di ritirarsi dalle scene. Tra le donne, invece, il primato è di 32 anni, ed è detenuto dalla francese Laëtitia Meignan, bronzo a Barcellona 1992. Dei record che non devono rappresentare di certo un ostacolo per Giulia Quintavalle, bensì uno stimolo ulteriore per tentare l’impresa.

 

Clicca qui per la pagina facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top