Hockey prato, A1: i giocatori da tenere d’occhio in ottica nazionale

1482761_10153106761481102_7037507549232344022_n.jpg

Ci avviciniamo sempre più allo start del campionato di serie A1 di hockey su prato, mancano soli due giorni ai fischi di inizio dei primi incontri stagionali e, dopo aver parlato delle favorite (in questo articolo) e delle outsiders (in questo articolo) per lo scudetto, passiamo a citare i giocatori da tenere d’occhio in ottica nazionale.

Ad inizio settembre la nazionale di Riccardo Biasetton ha conquistato a Lousada, con un grande successo sul Portogallo padrone di casa, il pass per il Round 2 di World League di Singapore. Ricordiamo che la World League è l’unica competizione che potrebbe permettere agli azzurri di conquistare l’accesso alle Olimpiadi di Rio (impresa quasi impossibile). Raggiunto questo primo obiettivo, si aprono quindi le prospettive per la nazionale e il ct Biasetton dovrà dunque tenere d’occhio al meglio, oltre che gli italiani all’estero (circa il 70% della squadra di Lousada), soprattutto i ragazzi impegnati nell’A1.

In porta in terra lusitana si sono alternati Francesconi e il giovane Francesco Padovani della Bonomi, classe ’94, ma già una certezza per la nazionale. L’HC Roma è il club che dà più azzurri alla nazionale: oltre al capitano Daniele Malta, erano presenti in Portogallo anche Telemaco Rossi, Mattia Pretti e l’esperto Fernando Gonzalez. Altro romano, ma dall’altra sponda, quella della Tevere Eur, è Andrea Corsi, attaccante classe ’90. Gli ultimi due azzurri presenti al Round 1 sono entrambi sardi: Giaime Carta, giovanissimo amsicorino, e Andrea Vargiu, del Suelli.

Non partiti per il Portogallo, ma comunque convocati per i vari raduni pre-World League e sempre ben visti da Biasetton sono anche Federico Lai e Bruno Mura dell’Amsicora e Gonzalo Ursone della Bonomi. Molti anche i giovani da osservare. Infine una suggestione: Gabriele Murgia, fenomenale cortista dell’Amsicora e per tantissimi anni in maglia azzurra, quest’anno non ha dato la disponibilità alla nazionale per problemi lavorativi; il Round 2 gli farà cambiare idea?

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Hockey Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Foto: Carla Cotelli

Tag

Lascia un commento

Top