Ginnastica, Mondiali 2014 – Ragazze, tocca a voi! Prima giornata: quante big! Subito USA-Russia e…

USA-Mondiali-ginnastica.jpg

Finalmente è il turno delle donne! Domenica intensissima a Nanning dove si disputerà la prima parte del turno di qualificazione dei Mondiali 2014 di ginnastica artistica.

Si parte nella notte italiana (dalle ore 03.00) per terminare nel nostro pieno pomeriggio (intorno alle ore 16.00) quando in Cina sarà già notte. Proporremo su Olimpiazzurra una mega diretta scritta per le suddivisioni più importanti.

 

Il giorno di festa vivrà ovviamente sulla sempre affascinante sfida tra USA e Russia. Le due big duelleranno a distanza: le ragazze dei coniugi Rodionenko apriranno il Mondiale, avendo pescato la sfortunatissima prima suddivisione (alle 03.00 italiane); le stelle di Martha Karolyi saranno invece impegnate nella quinta (alle ore 12.00 italiane).

 

Tutti gli occhi saranno puntati su una super Simone Biles, già chiamata a stupire in qualifica. La Campionessa del Mondo in carica è sempre in grado di sbalordire ed emozionare, con la sua vertiginosa acrobatica e il sorriso che porta sempre sulle labbra. Grandissima attesa per il suo corpo libero e per l’altissimo Amanar al volteggio, ma uno sguardo andrà dato anche alle parallele dove potrebbe eseguire un nuovo elemento che entrerebbe nel Codice dei Punteggi col suo cognome. Senza mezzi termini punta a due finali di specialità, ma potrebbe anche incrementare ulteriormente il bottino personale.

Kyla Ross le darà man forte per conquistare il maggior numero possibile di punti. La vicecampionessa del Mondo si è presentata a Nanning con una vistosa fasciatura, ma non ha mollato (come fanno le vere big) e sarà della partita su tutti gli attrezzi. Trave di assoluta eleganza e perfezione ovunque, con difficoltà inferiori rispetto alla connazionale, sono il suo marchio di fabbrica.

La terza all-arounder sarà Madison Kocian, importante la trave di Baumann, MyKayla Skinner si giocherà il tutto per tutto al corpo libero con le sue estreme difficoltà provando poi l’ingresso alla finale al corpo libero. Tifiamo per la favola di Ashton Locklear che debutterà al Mondiale al termine di due mesi che dall’anonimato l’hanno portata all’elite planetaria: vedremo le sue parallele su cui ha esibito la miglior prestazione mondiale stagionale.

 

Le russe si aggrappano alla loro infinita capitana Aliya Mustafina, sempre tenace e combattiva, pronta a esibirsi su tutti gli attrezzi. La Zarina ha deciso di non risparmiarsi e di scaldare subito la gamba in una settimana che si prospetta molto intensa e punta a impressionare immediatamente.

La Campionessa del Mondo 2010 deve mettere subito in chiaro le cose insieme alle compagne, visto che ha più volte dichiarato di puntare con estrema convinzione alla medaglia di bronzo, prima di scatenarsi a livello individuale. C’è ovviamente tanta curiosità sulle sue amate parallele ma soprattutto sul corpo libero che non presenta in gare internazionali da Anversa 2013 e che potrebbe rappresentare un ulteriore ostacolo per Vanessa Ferrari nella sua rincorsa alla medaglia.

Altra star russa è Maria Kharenkova, al suo primo Mondiale ma già capace di laurearsi Campionessa d’Europa alla trave. Proprio i suoi 10cm rappresentano uno degli esercizi più importanti per la squadra, insieme alle parallele di Daria Spiridonova e al volteggio di Tatiana Nabieva, ben ricordando la polivalenza di Alla Sosnitskaya che gareggerà su tutti gli attrezzi provando l’ingresso alla Finale.

Indovinate chi aprirà la rotazione al volteggio? Sì, proprio Ekaterina Kramarenko: dopo il clamoroso 0 spaccato dei Mondiali 2007, le danno nuovamente fiducia in una posizione così importante… Non solo: sarà addirittura all-arounder!

 

Giulia Steingruber è un altro pezzo grosso atteso da tutti gli appassionati. La svizzera può tranquillamente rientrare tra le migliori otto all-arounder del circuito ed è tra le favorite per le medaglie al corpo libero e (soprattutto) al volteggio: vedremo subito di cosa sarà capace alla tavola. Per lei il discorso a squadre è sostanzialmente inesistente. Proverà a trascinare le compagne tra le migliori 24 Nazionali per proseguire ancora un po’ il cammino olimpico, ma non vanta grosse ambizioni.

Roxana Popa, tra le ginnaste più dotate del circuito, proverà a trascinare la sua Spagna. La ragazza di origine rumene ha nel mirino una top eight nell’all-around ma soprattutto la finale al corpo libero dove potrebbe concretamente dire la sua.

Oltre alla formazione iberica bisognerà prestare molta attenzione anche al Belgio di Croket, Waem, Mys e ai Paesi Bassi della Top e delle gemelle Wevers: saranno due formazioni che potranno impensierire l’Italia, privata di Elisa Meneghini e costretta a difendersi e a controllare maggiormente le avversarie per sperare di entrare in Finale.

Il Canada senza Victoria Moors non incute timore. La donna di franchigia è Ellie Black che potrebbe inventarsi qualcosa, mentre si parla un gran bene del corpo libero di Victoria Woo.

Capiremo di più anche sul Brasile di Alexandrov. Sono tanti i punti di domanda sulla formazione verdeoro che sta preparando le Olimpiadi casalinghe (a cui dovrà comunque qualificarsi), ma che potrebbe già dire la sua in questa manifestazione. La capitana è la veterana Hypolito, affiancata da moltissime giovani alle loro prime esperienze.

 

Tutti si aspettavano il Produnova di Fadwa Mahmoud ma purtroppo l’egiziana non sarà della partita: probabilmente a causa di qualche problemino è stata inserita solo come riserva.

L’impossibile salto verrà però eseguito dalla nuova stella Dipa Karnakar, l’indiana che vuole provare a regalare una magia al suo Paese. Ha già vinto una medaglia ai Giochi del Commonwalth non cadendo nell’esecuzione (unica a riuscirci oltre all’inventrice), ha ben figurato ai Giochi Asiatici e potrebbe regalarsi la finale.

Anche l’eterna Oksana Chusovitina ha dovuto alzare bandiera bianca nelle ultime ore. La 39enne avrebbe partecipato al suo 14esimo Mondiale, ma purtroppo un piccolo infortunio al piede occorsole settimana scorsa agli Asian Games non ci regalerà la sua classe.

Sempre alla tavola attenzione alla specialista vietnamita Thi Ha Than Phan e soprattutto all’azera Anna Pavlova, medagliata olimpica ad Atene 2004, che nonostante i tanti acciacchi ci proverà ancora una volta.

 

PRIMA SUDDIVISIONE (ore 03.00 italiane): Russia, Canada, Belgio, Egitto

SECONDA SUDDIVISIONE (ore 05.00 italiane): Spagna, Paesi Bassi, gruppo misto (Turchia, Vietnam, Lituania, Slovacchia), Singapore

TERZA SUDDIVISIONE (ore 07.30 italiane): Brasile, Svizzera, Polonia, Azerbaijan

QUARTA SUDDIVISIONE (ore 09.30 italiane): Colombia, Messico, Irlanda, Argentina

QUINTA SUDDIVISIONE (ore 12.00 italiane): USA, Svezia, India, Perù

SESTA SUDDIVISIONE (ore 14.00 italiane): Ucraina, Uzbekistan, Ungheria, gruppo misto (Panama, Guatemala, Serbia)

 

Articoli correlati:

Mondiali 2014 – Tutto il programma, orari, tv e streaming

Mondiali 2014 – Tutto il regolamento e la formula

Mondiali 2014 saranno in DIRETTA STREAMING su YouTube!

Mondiali 2014 – Estratti gli ordini di rotazione. Italia fortunata con…

Mondiali 2014 – Tutti i dorsali: l’Italia ha pescato i numeri…

Mondiali 2014 – Tutte le ginnaste partecipanti e le iscritte

Mondiali 2014 da RECORD! Quanti partecipanti e non solo…

Mondiali 2014 – FOTO: le mascotte per Nanning! Tanta simpatia e…

Mondiali 2014 – A Nanning ci si giocano le Olimpiadi 2016! Qualificazioni…

Mondiali 2014 – Quanti soldi guadagnano le ginnaste? Tutto il montepremi

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top