Ginnastica, Mondiali 2014 – Italia, ora tocca a te! Facci sognare e regalaci la Finale

Italia-ginnastica-Mondiali-Nanning1.jpg

Italia, tocca a te! Domani (alle ore 07.30 italiane, diretta scritta su Olimpiazzurra) le nostre ragazze scenderanno in pista per il turno di qualifica ai Mondiali 2014 di ginnastica artistica.

Le azzurre saranno impegnate nella nona suddivisione e gireranno insieme al Giappone, formazione di assoluto rispetto e nostra diretta avversaria, con il chiaro obiettivo di centrare la Finale a otto in programma giovedì pomeriggio.

 

Purtroppo la nostra squadra deve scontare l’assenza pesantissima di Elisa Meneghini, infortunatasi alla schiena poco prima della partenza per Nanning e costretta ad alzare bandiera bianca. Chiaramente la Campionessa Nazionale avrebbe portato a casa molti punti importanti alla causa (veleggia abitualmente sui 56) ma, visto quanto successo nei turni odierni, il team di Enrico Casella può puntare con convinzione alla realizzazione dell’obiettivo.

Temevano Paesi Bassi, Belgio, Canada ma sono tutti rimasti sua soglia dei 214 punti per non parlare di Spagna e Brasile respinti addirittura a 211. Poteva farci un po’ di paura l’Australia, ma sconta il cocente ko di Lauren Mitchell all’ultimo minuto.

A Novara abbiamo sfondato il muro dei 222 punti e, facendo un po’ di calcoli non meramente numerici, possiamo sognare insieme al nostro magico sestetto.

Approfondiamo ulteriormente il discorso. In finale ci andranno sicuramente USA, Cina, Russia, Romania, Gran Bretagna e altre tre squadre. La Germania è messa molto bene, forse un filo superiore a noi con l’assenza di Meneghini ma staremo a vedere. Il Giappone è misterioso, ma è un avversario solido e storico contro cui bisogna fare sempre i conti. Fatichiamo però a vedere altre compagini davvero temibili. La Corea del Nord rientrante dalla squalifica per i passaporti truccati? La Corea del Sud? Sembrano comunque molto indietro rispetto alle nostre reali potenzialità.

 

Servirà ovviamente ridurre al minimo il numero di errori e di “sporcature”, sfruttando al meglio i coefficienti di difficoltà e andando sul sicuro quando ce ne sarà bisogno. Tutto condito da tanta cattiveria, motivazione, voglia di successo, compattezza di gruppo senza farsi prendere troppo dall’emozione. Nella speranza che tutto fili liscio anche dal punto di vista fisico, considerando che abbiamo già dato in termini di sfortuna.

Ricordiamo la formula: cinque ginnaste salgono su ciascun attrezzo, i migliori quattro punteggi vengono considerati ai fini della classifica.

 

Ci guiderà la nostra infinita capitana Vanessa Ferrari che va anche in caccia della finale al corpo libero, dove è tra le favorite per le medaglie e dove difende l’argento di Anversa 2013. In prova podio ha mostrato diverse nuove soluzioni e nuovi potenziali collegamenti al termine delle sue diagonali, ma vedremo se saranno necessarie già domani. Entrerà anche tra le top 24 che gareggeranno venerdì per il titolo di Reginetta, la sua gara del core che la incoronò per sempre ad Aarhus 2006.

La Cannibale di Orzinuovi ha alzato anche le difficoltà alle parallele e alla trave, esibirà il doppio avvitamento al volteggio, proprio per inseguire la finalissima a squadre che ci manca dal 2010, quando Ferrari, Licchetta, Preziosa, Parolari e Rando chiusero all’ottavo posto (nel 2011 si concluse con un amaro nono posto che ci costringe al Test Event per qualificarsi alle Olimpiadi).

Sarà lei la nostra fedele all-arounder insieme a Erika Fasana, chiamata a portare punti pesantissimi all’amato corpo libero e al volteggio con il doppio avvitamento. La comasca punta chiaramente alla finale all-around (ampiamente alla sua portata) poi se le maglie al quadrato non saranno molto strette chissà…

Per mettere ulteriori mattoncini pesanti ci affideremo alle parallele di Giorgia Campana che proverà a eccellere anche alla trave, al doppio avvitamento di Martina Rizzelli e ai suoi staggi, alla completezza di Lavinia Marongiu che sarà chiamata ad aprire due attrezzi e soprattutto sarà la prima azzurra a gareggiare in questo Mondiale. Responsabilità assoluta per la romana, all’esordio iridato (come altre tre ragazze, a esclusioni di Ferrari e Campana) e con il cuore che batterà a mille. Lara Mori è chiamata a sostituire Meneghini, chiuderà due rotazioni e ci aspettiamo tanto sostanza e concretezza, soprattutto al corpo libero.

 

Incominceremo dalla trave, l’attrezzo più ostico per difficoltà ma uno dei grandi classici della scuola italiana. Passeremo poi al corpo libero, dove è atteso lo show di Vanessa e soprattutto la migliore rotazione della nostra Nazionale. Via con i doppi avvitamenti che metteranno fieno in cascina, insieme a un’altra tipologia di esecuzione più “semplice” alla tavola, prima di trasferirsi alle parallele con una situazione più o meno delineata sulle nostre potenzialità.

Attorno alle 09.15 sapremmo il risultato delle azzurre, poi ci saranno da aspettare le prove di Romania e Gran Bretagna nella rotazione successiva. Ma già a quell’ora, con Germania e Coree che avranno già gareggiato, la situazione sarà ben delineata.

 

Questo il nostro line-up:

TRAVE: Lavinia Marongiu, Erika Fasana, Vanessa Ferrari, Giorgia Campana, Lara Mori

CORPO LIBERO: Lavinia Marongiu, Vanessa Ferrari, Erika Fasana, Martina Rizzelli, Lara Mori

VOLTEGGIO: Lavinia Marongiu, Martina Rizzelli, Vanessa Ferrari, Erika Fasana, Giorgia Campana

PARALLELE ASIMMETRICHE: Erika Fasana, Vanessa Ferrari, Martina Rizzelli, Giorgia Campana, Lara Mori

 

Articoli correlati:

Mondiali 2014 in DIRETTA – Il turno di qualificazione su Olimpiazzurra

Mondiali 2014 – Prima giornata spettacolo: le big non deludono! Pagelle e commenti

Mondiali 2014 – VIDEO: Simone Biles, che magie! Tre over 15, voli pindarici

Mondiali 2014 – Simone Biles già stellare! USA dominanti favola, Locklear, Ross fatica

Mondiali 2014 – Male Spagna e Brasile! Olanda battibile: bene per l’Italia! Cade la Steingruber

Mondiali 2014 – VIDEO: grande Mustafina! “Rientro” al libero, super parallele, ma alla trave…

Mondiali 2014 – La Russia batte il primo colpo. Grande Mustafina tra gioie e rischi; Kharenkova da shock

Mondiali 2014 – Ragazze, tocca a voi: che domenica! Russia sfida USA e altre super big in qualifica

Mondiali 2014 – Turno di qualificazione. Ordini di rotazione di domenica 5 ottobre

Mondiali 2014 – Programma, orari e diretta di domenica 5 ottobre

 

(foto Federginnastica)

Lascia un commento

Top