Ginnastica, Mondiali 2014 – Finale All-Around: Ferrari e Fasana al ballo. Dove andrete?

Vanessa-Ferrari-Novara-Cup-2.jpg

Il grande giorno è arrivato. Alle ore 13.00 (diretta scritta e diretta streaming su Olimpiazzurra, diretta tv su RaiSport2 a partire dalle 13.30) scatterà l‘attesissima Finale del Concorso Generale Individuale ai Mondiali di ginnastica artistica.

La gara più attesa dell’intero programma (insieme a quella a Squadre) che incorona la Reginetta della Polvere di Magnesio, la ginnasta più completa e forte del Pianeta.

Invitate al ballo ci sono anche due italiane, di grandissimo rilievo, non figuranti ma partecipanti attive e con pieno merito, pronte a stupire e a ben figurare. La doppietta azzurra è ormai una gradita abitudine nella finale dell’all-around, che ci capita da ormai svariate edizioni.

 

Vanessa Ferrari si ripresenta all’appuntamento del cuore, alla sua gara, quella più amata, quella che l’ha consegnata alla leggenda. Nel 2006 fu la nostra Cannibale a tingersi di gloria, a trionfare, a salire sul Tetto del Mondo, a riscrivere la storia dell’artistica italiana, a conquistare quello a cui mai nessuna era riuscita ad arrivare. Sono passati ormai otto anni dalla leggenda di Aarhus e sono cambiate tantissime cose: l’età anagrafica soprattutto, le caratteristiche fisiche, gli obiettivi.

Lo ha lasciato presagire nella dichiarazioni immediatamente successive al fantastico quinto posto conquistato con la squadra: “Se avessi delle parallele decenti potrei lottare per una medaglia, ma così non è. Dodici esercizi in cinque giorni sono tanti e dovrò fare delle valutazioni“.

La bresciana sarà della partita ma è abbastanza evidente che i suoi esercizi saranno un po’ più contenuti rispetto alle sue reali potenzialità. L’obiettivo è la medaglia di specialità al corpo libero, nella finale in programma domenica mattina. Farà la sua gara, mettendocela tutta come sempre, ben figurando sugli attrezzi che più le sono congeniali.

Peccato davvero non avere in dote una parallela migliore rispetto a quella attuale perché altrimenti si potevano sfruttare al meglio eventuali errori avversari e sognare concretamente il podio.

Basta vedere il punteggio sui quattro attrezzi durante la Finale a Squadre: 57.932, in proiezione il quarto per la Finale. Aggiungeteci qualche decimo per le parallele e sicuramente qualcosa di migliorabile sugli altri attrezzi…

Lo scorso anno fu sesta e, oltre al trionfo del 2006, ricordiamo il bronzo di Stoccarda 2007.

 

Erika Fasana sarà invece alla sua prima finale individuale. La comasca è entrata benissimo nell’atto conclusivo, nonostante l’errore alla trave e ha tutte le carte in regola per arrivare a ridosso della top 10, piazzamento assolutamente onorevole e di assoluto prestigio.

Siamo molto curiosi del suo corpo libero che l’ha spedita in finale, vedremo se lo riproverà ancora in vista della battaglia di domenica. Il doppio avvitamento al volteggio sarà fondamentale per scalare la classifica, ma sarà soprattutto richiesto un buon inizio al trave (per la terza volta in cinque giorni partirà dai 10cm).

 

Articoli correlati:

Mondiali 2014 – Italia, Ferrari e Fasana nella Finale All-Around: dove andrete?

Mondiali 2014 – Finale All-Around: chi sarà la Reginetta? Biles per la doppietta, ma…

Mondiali 2014 – Finale All-Around: il podio tra qualifiche e Finale a Squadre. Biles vince, Ferrari da medaglia

Mondiali 2014 – Finale All-Around: tutti gli ordini di rotazione

Mondiali 2014 – Programma, orari, tv, streaming di venerdì 10 ottobre

Tag

Lascia un commento

Top