Ginnastica, Mondiali 2014 – Cina spaziale! Battuti gli USA…per metà. Jinnan stella

Yao-Jinnan.jpg

Una fantastica Cina fa sognare gli spettatori della Guangxi Arena per metà gara (come da pronostico, visti gli attrezzi favorevoli), fa meglio degli USA a trave e parallele ma poi le padrone di casa non possono contrastare lo strapotere stelle e strisce a corpo libero e al volteggio. Le cinesi chiudono al secondo posto il turno di qualificazione del loro Mondiale (230.753), prendendosi poco più di quattro punti di distacco dalle ragazze di Martha Karolyi, ma lasciando presagire che daranno ulteriore battaglia nella finale di mercoledì.

 

Le cinesi sono state davvero fantastiche alle parallele asimmetriche, loro attrezzo di grande tradizione su cui hanno sfornato addirittura tre over 15: 60.890 punti totale, unici a sfondare il muro dei 60 punti, 1.2 lunghezze di vantaggio sulla Russia e addirittura 2.8 sugli USA. Il film si replica alla trave dove sono davvero eccellente con 58.633 e a metà gara hanno 3.6 punti di vantaggio sulle statunitensi. Ovviamente la loro poca attitudine al corpo libero (mai oltre i 14) e un volteggio sì buono ma mai vertiginoso come quello d’oltreoceano, non regalano l’impresa (che era comunque alquanto difficile).

 

Sugli scudi Yao Jinnan che realizza un vertiginoso 15.666 alle parallele asimmetriche, miglior prestazione mondiale stagionale ottenuta in un contesto internazionale (a livello assoluto ha fatto meglio solo Ashton Locklear). L’esercizio della superfavorita per il titolo di specialità vale addirittura 6.9 di D Score e risultata perfetto per la ritmica d’esecuzione.

La capitana asiatica si replica alla trave: 14.900, secondo punteggio in questo Mondiale (6.2 il D Score) alle spalle del 15.1 di Simone Biles. Purtroppo mette mani a terra al corpo libero in atterraggio dal double tuck (12.633) e, concludendo con 14.833 al volteggio, non riesce ad andare oltre a un complessivo 58.032 che la inserisce al terzo posto della classifica all-around. Come da pronostico ci sarà da battagliare con Aliya Mustafina, Kyla Ross e Larisa Iordache.

 

Non è stata da meno Huang Huidan, Campionessa del Mondo in carica alle parallele, che renderà cara la pelle alla compagna di squadra: 15.333 alle parallele (6.8 le difficoltà). E per la stupida regola dei passaporti rimane fuori Tan, nonostante abbia realizzato anch’ella 15.333 ma con un’esecuzione peggiore di un decimo rispetto alla sua connazionale.

Con le prestazioni della Cina rischiano la finale due grandissime big: Aliya Mustafina è ora sesta alla trave (14.308) e potrebbe non difendere il titolo di Campionessa visto che devono ancora esibirsi Iordache e Munteanu, giusto per fare due nomi; Kyla Ross è settima alle parallele, dove è medaglia d’argento in carica, ma con le britanniche ancora attese la sua partecipazione è appesa a un filo.

Sono da annotare il 14.800 di Bai alla trave, il 13.966 di Shang al libero e il 15.133 di Tan al volteggio. La seconda cinese nella finale all-around sarà Shang Chunsong (57.123).

Le altre squadre impegnate in questa suddivisione erano Repubblica Ceca (19esima, 196.496 fuori da Glasgow 2015), Cile e il misto con Bulgaria e Portogallo ma naturalmente i loro risultati non modificano la classifica nelle posizioni che contano.

 

Articoli correlati:

Mondiali 2014 in DIRETTA – Il turno di qualificazione su Olimpiazzurra

Mondiali 2014 – Italia, ora tocca a te! Facci sognare e regalaci la Finale

Mondiali 2014 – Italia, gli ordini di rotazione della tua qualifica

Mondiali 2014 – Cina spaziale! Battuti gli USA…per metà. Jinnan stella

Mondiali 2014 – La Germania si ferma sui 217 punti: Finale! L’Italia può fare meglio?

Mondiali 2014 – Programma, orari e tv di lunedì 6 ottobre

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top