Combinata nordica, Armin Bauer: “Stiamo trovando l’atteggiamento giusto nel salto”

bauer.jpg

MILANO – La stagione 2013-2014 ha garantito ad Armin Bauer un sensibile miglioramento sul piano delle prestazioni rispetto all’annata precedente: 97 punti conquistati in Coppa del Mondo, di poco fuori dai 30 della classifica finale grazie anche a tre piazzamenti nella top in individuale. Come tutti gli azzurri, però, questi risultati sono stati resi possibili da importanti rimonte sugli sci stretti, perché nel salto, pur con qualche passo in avanti rispetto all’inverno precedente, i risultati non erano così buoni: “Bisogna avere tempo” commenta Bauer nel corso di Fisi in Tour “perché il cambiamento che abbiamo avuto nello staff tecnico, con l’arrivo di Kimmo Savolainen, e di conseguenze nelle metodologie di allenamento è proiettato sul lungo periodo“.

Il ventiquattrenne finanziere di Selva di Val Gardena chiarisce poi: “Ovviamente,in fase di preparazione non  ci siamo dimenticati del fondo, anzi; però sicuramente abbiamo cercato, anche quest’estate, di migliorare in tutte le fasi del salto, limando ogni dettaglio per trovare l’atteggiamento giusto“. Bauer è convinto che gli azzurri, pur alle prese con un processo lungo, siano sulla strada adeguata allo scopo di migliorarsi: “Sì, sono molto ottimista. L’allenamento estivo ha dato buoni riscontri, sia per quanto riguarda la parte in ghiacciaio, sia per quella sull’erba, dove spesso si incontrano condizioni del trampolino persino più regolari di quelle che capitano in inverno“:

foto: pagina Facebook FIS Nordic Combined World Cup

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top