Ciclismo femminile: l’ASO cerca sponsor per un Tour de France

gruppo.jpg

Alcuni portali stranieri, come bloombergnews e velonews, riportano l’intenzione dell’ASO, la società transalpina organizzatrice del Tour de France, di attivarsi per riproporre la stessa corsa anche per quanto riguarda il settore femminile.

D’altronde non sarebbe una novità: la stessa ASO gestì questa corsa riservata alle ragazze tra il 1984 e il 1989 (peraltro con due splendidi successi di Maria Canins) e, con organizzatori diversi e denominazioni diverse, una sorta di Tour de France femminile ci fu fino al 2009, con Emma Pooley ultima vincitrice, mentre la Route de France attuale, costituita quasi interamente da frazioni pianeggianti, fatica ad essere considerata come una vera erede di tanta tradizione.

Cosa sta facendo, dunque, l’ASO per far risorgere un vero Tour de France femminile, raccogliendo anche una serie di petizioni e di proposte lanciate da molte atlete? Sta cercando uno sponsor di risonanza internazionale, possibilmente una compagnia statunitense del settore dell’abbigliamento sportivo o della comunicazione, che ne garantisca la copertura economica. Questo perché La Course, ovvero la gara in linea organizzata in concomitanza con l’arrivo sui Campi Elisi di Nibali e del gruppone, ha fatto riscontrare dati di audience molto interessanti in particolare oltreoceano: dunque, dagli Stati Uniti sembrano passare le possibilità per conferire una sensibile e meritata svolta al calendario ciclistico femminile.

foto: pagina Facebook Simone Nespoli

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top