Canoa: l’australiano Tate Smith positivo, a rischio l’oro di Londra 2012

Canoa-Australia-Libera.jpg

La macchia del doping colpisce anche la canoa velocità. L’australiano Tate Smith, campione olimpico nel K4 1000 metri a Londra 2012 insieme a David Smith, Murray Stewart e Jacob Cancella, è risultato positivo ad un controllo antidoping nel corso di un allenamento svolto in Ungheria lo scorso mese di luglio.

Se il riscontro dovesse essere confermato dalle controanalisi, il 32enne diverrebbe il primo olimpionico australiano squalificato per doping.

A questo punto appare in pericolo anche l’oro di Londra 2012, su cui la Wada si riserva di effettuare ulteriori test ed approfondimenti (i controlli effettuati all’epoca erano risultati negativi).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top