Basket, Eurolega 2015: la prima in casa di Sassari, arriva l’Efes

basket-manuel-vanuzzo-sassari-fb-pagina-ufficiale-dinamo-sassari.jpg

Comunque vada sarà una prima volta storica per il Banco di Sardegna Sassari, che farà il suo esordio casalingo in casa al PalaSerradimigni in Eurolega contro l’Anadolu Efes, squadra che si è rinforzata tantissimo nel mercato estivo ed è considerata una delle pretendenti per le Final Four di Madrid.

I turchi sono davvero una corazzata, allenata da uno degli allenatori più esperti del continente come Dusan Ivkovic. Ad Istanbul sono arrivati moltissimi giocatori: dal Real Madrid il play “croato” Draper, dall’Olympiacos l’ala  Perperoglu, dal Cska un centro come Krstic e dal Pana anche Lasme. Tutti di grandissima esperienza e classe e a loro vanno aggiunti anche Matt Janning (ex Siena) e soprattutto Dario Saric, nuova stella de basket croato, che ha preferito restare altri due anni in Europa dopo essere stato draftato dai Philadelphia 76ers.

Servirà dunque una vera e propria impresa alla formazione sarda, che all’esordio ha sfiorato subito il primo successo in casa del Novgorod, avendo a pochi secondi dalla fine il pallone per portare il match ai supplementari con Dyson. Proprio l’ex Brindisi è il giocatore più atteso e quello a cui ci si affida per provare ad ottenere questa storica vittoria, senza dimenticare Edgar Sosa, grande protagonista nell’ultimo successo con Pistoia. Una sconfitta è comunque preventivabile, ma l’importante è che Sassari provi a fare partita pari contro una squadra come l’Efes perchè non è certamente con i turchi che la Dinamo deve costruire il passaggio alle Top16.

Coach Meo Sacchetti ha presentato così l’esordio in casa per i suoi ragazzi: “Ci aspetta una partita impegnativa e ne siamo consapevoli: il fatto di giocare in casa ci da un’emozione in più, speriamo che il pubblico risponda in maniera adeguata al prestigio di questo evento. L’Eurolega è la massima espressione cestistica dopo l’NBA, io non vorrei perdermela”. 

Il tecnino prosegue parlando degli avversari: “Affrontiamo una squadra dal roster profondo e forte, ambiziosa e creata per arrivare alle Final Four di Eurolega: sappiamo che per affrontarli dovremo tirare fuori il meglio. Da rookie siamo consapevoli che l’Eurolega è una montagna da scalare e per farlo dobbiamo mettere quel qualcosa in più rispetto alle altre squadre: più fame, più rabbia e più intensità. Intimidito dal curriculum vitae di coach Dusan Ivkovic? Lui è uno degli allenatori che ha vinto di più, ma non si tratta di un uno contro uno tra me e lui”.

 

tutte le dichiarazioni dal sito ufficiale della Dinamo Sassari

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

foto da pagina ufficiale Facebook Dinamo Sassari

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top