Ritmica, Mondiali 2014 – L’Italia non delude mai! Farfalle d’argento, trionfo Bulgaria! Clamorosa Russia giù dal podio


Non deludono mai. Sono una delle poche certezze dello sport italiano. Le Farfalle spalancano le ali e spiccano il volo sul cielo di Izmir (Turchia) dove conquistano la medaglia d’argento nel concorso generale ai Mondiali, apponendo l’ennesimo sigillo di qualità su una delle più forti squadre in assoluto che si sia vista in Italia.

Le ragazze di Emanuela Maccarani salgono sul podio iridato per la settima edizione consecutiva, dopo essersi laureate Campionesse del Mondo per tre volte di fila (2009, 2010, 2011) e aver conquistato altri tre argenti (2005, 2007, 2013)!

 

Consegni una missione al nostro sestetto e verrà compiuta, come se fosse tutto facile e scontato. Gli infortuni, che hanno rivoluzionato la nostra formazione, non hanno fermato la rincorsa delle nostre azzurre che ci hanno creduto dal principio.

Oggi ci sono stati solo i sorrisi, la bravura, la tecnica, il cuore, la tenacia, la grinta, l’armonia di Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Bini, Alessia Maurelli, Sofia Lodi, Arianna Facchinetti.

 

Le sfide impossibili sono lo stimolo continuo che spinge questo gruppo fino a risultati di superlativo livello internazionale. Iniziano la loro avventura con le 3 palle/2nastri, l’attrezzo più ostico. Svolgono un ottimo esercizio (minuscole sbavature) che viene premiato con 17.066 punti. Il loro numero arriva dalle 10 clavette dove sono sostanzialmente perfette e stampano un bellissimo 17.216 punti. Il complessivo 34.282 ci fa fare festa, in un decennio di trionfi durante i quali sono arrivate anche (o meglio, soprattutto) due medaglie olimpiche (argento ad Atene 2004, bronzo a Londra 2012).

E un clamoroso oro è sfuggito solo per 167 millesimi di punto!

 

La Bulgaria è la nuova Campionessa del Mondo! Non è una sorpresa perché erano reduci da un’eccellente stagione, ma il suicidio sportivo della Russia ha regalato loro il titolo che mancava addirittura dal lontano 1996.

Dopo 18 anni un Paese di grandissima tradizione in questa disciplina torna a fare festa grazie al complessivo 34.449. Il loro sigillo arriva grazie a un esercizio ben interpretato con le 3 palle/2 nastri (17.316) che si somma al 17.133 delle clavette.

 

La Russia fallisce l’assalto al titolo e non riesce più a laurearsi Campionessa del Mondo! La grandissima scuola non sale sul Tetto del Pianeta da ben sette anni. Le ragazze della Viner avevano fallito a Kiev 2013 dove trionfò la Bielorussia, nelle tre edizioni precedenti erano sempre state battute dall’Italia e oggi finiscono addirittura giù dal podio!

L’inizio spettacolare con le 3 palle/2 nastri sembra già chiudere la pratica: 17.816, un vantaggio esorbitante sulla concorrenza. Alle clavette, però, succede quello che nessuno si aspettava: una gravissima perdita d’attrezzo le ferma a un modesto 16.133. Il complessivo 33.949 le regala al quarto posto.

 

L’Italia è stata bravissima e da applausi ma sono arrivati anche gli aiuti (probabilmente non necessari) delle avversarie che sbagliano moltissimo. La Spagna perde la palla che esce di pedana e costringe un’atleta a un recupero davvero difficoltoso ben al di fuori del quadrato di gara. Le iberiche si devono così accontentare di un parziale 14.733 alle 3 palle/2 nastri che vanifica l’eccellente 17.183 alle 10 clavette. Il complessivo 31.916 le relega all’undicesimo posto.

La Bielorussia, Campionessa uscente, non riesce a difendere il titolo causa un grave errore con le dieci clavette (16.750). L’eccellente prova nell’altro esercizio (17.383) regala però una soddisfacente medaglia di bronzo (34.133).

Israele quinto (33.766), Azerbaijan sesto (33.332), Ucraina settima (33.116). Domani si disputeranno le Finali di Specialità.

One Reply to “Ritmica, Mondiali 2014 – L’Italia non delude mai! Farfalle d’argento, trionfo Bulgaria! Clamorosa Russia giù dal podio”

  1. ale sandro ha detto:

    Bravissime ragazze, quando conta davvero voi ci siete sempre, anche quando qualche gara di coppa del mondo non va al meglio. Toglietevi una bella soddisfazione anche domani nelle gare di specialità, sempre che non mi stia sbagliando.

Lascia un commento

scroll to top