LIVE – Mondiali ciclismo 2014: tutta la corsa in Diretta! Vince Kwiatkowski!

Vincenzo-Nibali-1-Tre-Valli-2014-©-Gianluca-Santo.jpg.png

Si alza il sipario sulla prova in linea maschile dai Campionati del mondo di ciclismo su strada di Ponferrada 2014: la corsa più attesa, chiaccherata, ragionata. Mesi di speculazioni sul percorso, sullo stato di forma dei favoriti, su eventuali imboscate. Finalmente è il gran giorno, che per tanti potrebbe valere una carriera. Dopo il successo di Rui Costa a Firenze 12 mesi fa, chi succederà al portoghese per vestire la maglia iridata nelle prossime 52 settimane?

L’Italia, guidata dal CT Davide Cassani, ci proverà con una formazione quasi sperimentale, simbolo del nuovo corso inaugurato dal commissario tecnico in questo 2014. Il faro sarà Vincenzo Nibali, affiancato dal brillante Fabio Aru della Vuelta per provare a fare la differenza in salita. Sonny Colbrelli dovrebbe giocarsi le proprie carte in caso di arrivo in volata, mentre gli altri atleti, tra cui Alessandro De MarchiGiovanni Visconti, Damiano e Giampaolo Caruso, dovrebbero provare ad inserirsi in qualche tentativo di fuga negli ultimi giri. Partiamo senza i favori del pronostico, ma proprio questo potrebbe condurci ad una gara d’attacco che potrebbe ribaltare i valori in campo.

Olimpiazzurra vi accompagnerà per tutta questa lunga giornata, con la Diretta Scritta integrale della corsa che prenderà il via alle 10 per seguire LIVE anche le primissime fasi di gara. E FORZA AZZURRI!

PercorsoFavoritiOutsiders –  Starting list – Le dichiarazioni degli italiani

Clicca qui per la cronaca

16.31: un saluto ai nostri cari lettori da parte di Gianluca Bruno, Gianluca Santo e tutta la redazione di OA.

16.30: oltre la decima posizione Sonny Colbrelli.

16.29: secondo Gerrans, terzo Alejandro Valverde.

16.28: strepitoso Kwiatkowski! E’ lui il campione del Mondo!

16.27: sta ipotecando il Mondiale Kwiatkowski che è arrivato alla fine della discesa!

16.25: difficilissimo rientrare! Kwiatkowski è da solo in testa, un quartetto con Valverde a 9” di ritardo e a 15” il gruppo.

16.24: attacca Purito Rodriguez con Valverde, Van Avermaet e Gerrans!

16.23: ci avviciniamo a Mirador, ultima salita di questo percorso iridato. Prova ad aumentare l’andatura Kwiatkowski!

16.22: attacco a sorpresa del polacco Kwiatkowski!

16.21: circa 7 chilometri al traguardo: Spagna in testa al plotone, 8” il vantaggio dei fuggitivi.

16.20: inizia la discesa per i fuggitivi, si avvicina il gruppo.

16.19: continua la grande azione di de Marchi, siamo quasi in cima a Confederacion!

16.14: penultima ascesa del Mondiale: la Spagna a fare un ritmo forsennato in testa al gruppo, ci sono gli azzurri!!

16.08: 35” il vantaggio del quartetto De Marchi sul gruppo!

16.07: si porta la Spagna in testa al gruppo! Comunque vada, grande Italia oggi!

16.03: suona la campana! Inizia l’ultimo giro del Mondiale di Ponferrada! Un azzurro in testa assieme ad altri tre uomini: si tratta di Alessandro De Marchi. Insegue a circa 44” il gruppo guidato dalla Polonia.

16.00: riepilogo della situazione: in testa un quartetto con De Marchi, Andersen, Gautier e Kiriyenka. Inseguono Castroviejo, Chaves, Barguil, Moreno e Clarke. A 57” il gruppone.

15.56: rientra sul terzetto il bielorusso Kiriyenka!

15.52: tre uomini al comando: il nostro De Marchi, il francese Gautier e il danese Andersen.

15.48: si è ricompattato il gruppo e ci prova in contropiede Alessandro De Marchi!

15.45: iniziano per la penultima volta la salita di Confederacion Visconti e il britannico Kennaugh al comando. Il gruppo compatto alle spalle è a circa 15”.

15.40: prova ad andarsene da solo Giovanni Visconti.

15.37: si riavvicina il gruppo, guidato dalla Francia, ai fuggitivi. 30” il distacco.

15.33: ripreso Tony Martin. Si forma un gruppo di 10 uomini, con i nostri Visconti e Caruso. A 43” il gruppo guidato dalla Francia.

15.29: stabile questa fase di corsa. Da solo in testa Tony Martin, ad una ventina di secondi il gruppetto di Giampaolo Caruso e Giovanni Visconti, a circa un minuto il gruppo guidato dagli australiani.

15.27: ritirato Christopher Froome.

15.15: prosegue l’azione di Tony Martin: il tedesco ha ora 22” di vantaggio sui 12 contrattaccanti tra i quali si trovano i nostri Caruso e Visconti. A 45” il gruppo.

15.11: Tony Martin passa in testa sotto lo striscione del traguardo. A 8” il gruppetto con Visconti e Caruso, a 30” il gruppo dei favoriti tirato dall’Australia.

15.06: dodici uomini al comando con 22 secondi di vantaggio sul gruppo. Ci sono due azzurri davanti: Giampaolo Caruso e Giovanni Visconti.

15.03: fase molto confusionaria della corsa, si rimescolano le carte! Otto uomini al comando tra i quali Giovanni Visconti.

15.00: provano da soli Visconti e il britannico Kennaugh!

14.58: arrivano anche gli spagnoli nel gruppo di testa! C’è Purito Rodriguez.

14.54: ancora Fabio Aru! Sulla salita meno impegnativa il sardo prova a fare il forcing! Alla sua ruota Giovanni Visconti, poi Kennaugh, Wellens e Albasini tra gli altri. Primo tentativo interessante, l’Italia c’è!

14.50: situazione di corsa concitata, da valutare meglio con il passare dei chilometri

14.46: Chris Froome viene segnalato come attardato dopo l’attacco degli azzurri

14.45: De Marchi e Damiano Caruso insistono in pianura! Plotone in fila indiana e pioggia che caratterizza la corsa

14.40: prima selezione in gruppo con gli azzurri scatenati in salita! È Fabio Aru che fa il ritmo!

14.37: Daniele Bennati in testa al gruppo in discesa! Ora gli azzurri dovrebbero provare qualcosa! Si è acceso il Mondiale

14.35: cambia la situazione in corsa! Olanda, Gran Bretagna e Italia iniziano a farsi vedere in testa al gruppo. La prossima scalata al Mirador potrebbe vedere un primo tentativo serio di attacco.

14.27: 5′ il ritardo del gruppo! 83 chilometri al traguardo e una leggera pioggia ha bagnato i corridori e la strada!

14.13: ricomincia a piovere quando mancano 92 chilometri alla conclusione! Nel prossimo giro potrebbero muoversi le squadre più importanti. Entriamo nella fase calda della corsa

13.52: 9 minuti il vantaggio dei fuggitivi. Ritmo che ancora non è elevato.

13.35: il ritmo della Polonia non cresce. In questo modo i velocisti in gruppo ringraziano. 116 al traguardo

13.28: 11′ il vantaggio dei fuggitivi. 127 chilometri alla conclusione e corsa che non presenta eventi da segnalare.

13.03: aumenta il ritmo la Polonia. 12’10” il vantaggio dei 4 fuggitivi a 137 km dal traguardo.

12.37: ritmo regolare per la Polonia davanti al gruppo. Perdono un solo minuto i quattro fuggitivi che ora hanno 14′ di vantaggio.

12.04: Polonia in testa al gruppo! Tutta la squadra lavora per Michal Kwiatkowski, che potrebbe essere uno dei favoriti per il finale.

11.57: vantaggio arrivato fino a oltre 15′ e la Germania sta iniziando ad imporre un ritmo più alto in favore di John Degenkolb.

11.49: rientrato senza problemi Nibali. Con lui è caduto anche il lituano Ramunas Navardauskas, tra i papabili al successo.

11.42: prima caduta in gruppo, tra i coinvolti anche Vincenzo Nibali. La scivolata ha lasciato dei segni sulla divisa dell’azzurro che comunque è ripartito subito.

11.36: anche il grippo passa al traguardo. 14’38” il ritardo del plotone.

11.34: i quattro battistrada hanno ora 14′ di vantaggio. E’ la classica fuga che caratterizza, storicamente, la prima parte di un Mondiale: quattro o cinque atleti dal palmarès non irresistibile che attaccano in partenza accumulando un buon vantaggio, fino a quando il gruppo non deciderà di fare sul serio.

11.20: già esaurito il tentativo di Golas che peraltro non avrebbe potuto portare ad alcunché, mentre Bouglas resiste. 200 km al traguardo, 11′ il margine della testa della corsa.

11.06: escono dal gruppo, che accusa ormai 8′ di distacco, il polacco Michal Golas e il greco Georgios Bouglas.

10.58: l’ucraino Polivoda transita per primo sul traguardo al termine di un secondo giro percorso più lentamente. Il gruppo è distante 6′ e gli italiani sono nelle prime posizioni, per quanto nessuno,ovviamente, stia tirando.

10.46: tra i quattro al comando i nomi più noti sono senza dubbio quelli del croato Matija Kvasina, trentatreenne vincitore in stagione del Rhône-Alpes Isère Tour, e il colombiano Carlos Julian Quintero, spesso protagonista delle gare italiane con il Team Colombia di Claudio Corti.

10.42: circa 4′ il vantaggio della testa della corsa sotto una pioggia battente.

10.34: scalpita in fondo al gruppo Alessandro De Marchi; probabilmente, avrebbe voluto essere in fuga con i primi, ma la ragionevole tattica di squadra glielo ha impedito.

10.27: primo passaggio sul traguardo e gruppo che insegue a 1’30” guidato a ritmo molto basso dal tedesco André Greipel.

10.23: ora il gruppo sembra lasciare spazio. Questi gli uomini in avanscoperta: Oleksandr Polivota (Ucraina), Carlos Quintero (Colombia), Zydrunas Savickas (Lituania) e Matija Kvasina (Croazia).

10.19: attaccanti ripresi dal gruppo principale nella discesa dopo la salita della Confederacion. Attualmente gli atleti sono al primo passaggio sul Mirador! 3 atleti all’attacco

10.15: si è formato un gruppetto di 7 atleti che ha una trentina di secondi di vantaggio sul gruppo. All’attacco, oltre ad Arredondo, dovrebbero esserci Robert Kiserlovski e Kanstantsin Siutsou.

10.12: Danilo Wyss rientra Fabian Cancellara a rientrare. Ricordiamo che la Svizzera è in gara con soli 3 atleti. A questi due si affianca Michael Albasini, vincitore della Tre Valli Varesine. Si forma un gruppetto in testa al gruppo.

10.10: attacco di Julian Arredondo! Colombiani in massa nelle prime posizioni del gruppo, sono sempre loro a provarci.

10.08: foratura per Fabian Cancellara, costretto a mettere il piede a terra dopo soli 5 chilometri. Il tempo per rientrare ovviamente c’è tutto.

10.05: si muove per primo il colombiano Miguel Angel Rubiano Chaves! Colombia molto attiva, vediamo se riusciranno a portar via una fuga importante

10.00: sono partiti! La nazionale azzurra è tutta in testa al gruppo.

9.45: attualmente non piove a Ponferrada! La pioggia si è fatta sentire copiosa per diverse ore ieri sera e le strade potrebbero essere ancora insidiose.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: Gianluca Santo

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top