Ginnastica, PanAm Games – Favola Locklear: primo oro, Mondiale? Ok Skinner e Kocian. Bombe maschili


Prima giornata dedicata alle finali di specialità per i PanAm Championships. A Toronto (Canada), gli USA dominano in lungo e in largo dopo la vittoria di ieri nel concorso generale, infilando la doppietta d’oro.

 

Brilla ancora una bellissima Ashton Locklear che conquista la sua prima medaglia internazionale! Prosegue a gonfie vele la favola della ragazzina (semi)sconosciuta che dal nulla piazza la miglior prestazione mondiale stagionale alle parallele, poi conquista il body stelle e strisce e addirittura il gradino più alto del podio.

La 16enne vola con un ottimo 14.975 sugli staggi e il suo esercizio da urlo in cui scintillano uno Shaposhnikova, un Pak, un Maloney. Con questo risultato Ashton si è sostanzialmente garantita la convocazione ai Mondiali, a coronamento di una delle storie più belle dell’artistica contemporanea.

 

MyKayla Skinner trionfa invece al volteggio con un interessante 15.037 impreziosito dal dty presentato sul secondo salto. Se stasera riuscirà a piazzare anche un corpo libero preciso e senza troppi errori potrebbe convincere Martha Karolyi a donarle il body per la rassegna iridata.

Madison Kocian conquista l’argento sugli staggi subito alle spalle della Locklear con un ottimo 14.825. La vedremo stasera alla trave ma anche per lei sembrano aprirsi le porte del Mondiale.

La Nazionale USA che gareggerà a Nanning è comunque lontana dall’essere composta e alla Direttrice Tecnica, con tanti dubbi, servirà ancora un collegiale per scegliere il quartetto da affiancare alle due big Simone Biles e Kyla Ross.

Per completezza di cronaca comunichiamo anche le altre medagliate della serata. Al volteggio argento alla cubana Dovelis Elena Torres Herrero (14.375), bronzo alla brasiliana Isabelle Cruz (14.325). Alle parallele bronzo per la messicana Ahtziri Sandoval Perez (13.100).

 

Uno sguardo al maschile dove si sono visti dei punteggi da urlo. Il Campione Olimpico Arthur Zanetti risponde al nostro Matteo Morandi e stampa un vertiginoso 15.800 agli anelli, tre decimi in più di quanto realizzato dal Dog ad Ancona sabato sera. Di rilievo anche la prestazione dello statunitense Wynn, che conquista l’argento con 15.450 mentre sorprende il cileno Juan Raffo, di bronzo con 15.200.

Subito sugli scudi anche il messicano Daniel Corral Barron, medagliato mondiale al cavallo con maniglie, che vince sul suo attrezzo con 15.250. Argento allo statunitense Marvin Kimble (14.775), bronzo al portoricano Alexander Rodriguez (14.725).

Numero pazzesco del cileno Tomas Gonzalez al corpo libero: addirittura 15.700, con 6.9 di D Score. La gara al quadrato magico si è rilevata di grandissimo valore con l’argento del brasiliano Diego Hypolito capace di realizzare un notevole 15.625 (7.0 la nota di partenza) e il bronzo dell’altro verdeoro Arthur Zanetti (15.075) che conquista così due medaglie.

 

La competizione si concluderà questa sera con la seconda e ultima giornata dedicata alle finali di specialità (trave e corpo libero femminile; volteggio, sbarra e parallele maschili).

 

(foto USAGym)

Lascia un commento

scroll to top