Ginnastica, Olimpiadi 2014 da RECORD – La ragazza più bassa e la ragazza più alta di sempre!


Si sono appena concluse le Olimpiadi Giovanili 2014. A Nanjing si è registrato un curiosissimo Record: in pedana erano presenti la ginnasta più piccola della storia e una delle più alte di sempre. Si parla ovviamente di gare internazionali di prima fascia

Flavia Lopes Saraiva, con i suoi 133cm, è la più bassa dell’intero circuito: non si era mai scesi sotto i tanto celebri 136 della giapponese Asuka Teramoto. La brasiliana ha sfruttato al meglio la sua “altezza” andando a trionfare al corpo libero con un’espressività e un’artisticità davvero rilevanti.

“Flavinha” (il nomignolo tipico della cultura verdeoro calza proprio a pennello) è indubbiamente la ginnasta più bassa a vincere una medaglia di questo livello. Tra le big come non ricordare i 142cm di Mary Lou Retton, i 145cm di Shawn Johnson, i 146 della nostra Vanessa Ferrari.

 

Antonia Alicke, invece, giganteggiava dall’altro dei suoi 170cm: ne avevamo avuto il sentore semplicemente guardandola, ma la conferma ufficiale ci ha sbalordito. Ufficialmente questa altezza, in un’Arena dove sbuffa la Polvere di Magnesio, si era toccata solo con un’altra tedesca: Marie-Sophie Hindermann, quinta alle parallele ai Mondiali casalinghi di Stoccarda 2007 e poi olimpica a Pechino 2008. Ricordiamo sempre che la ginnasta più alta di sempre (e vincente) è la francese Isabelle Severino, bronzo sugli staggi ai Mondiali di Porto Rico 1996, con i suoi 169cm.

Di seguito vi proponiamo un paio di foto delle due ragazze: prima Sereiva, al centro del podio; poi Antonia in azione.

 

Flavia Lopes 2

 

 

(I dati e le misure sono stati forniti dalla Federazione Internazionale sul suo profilo Twitter durante la finale di specialità al corpo libero)

 

Articoli correlati:

Quanto l’altezza non conta: le Campionesse più basse della storia

Quanto l’altezza non conta: le Campionesse più alte della storia

Lascia un commento

scroll to top