Tour de France 2014: il Kazakistan ringrazia Vincenzo Nibali

Se a risuonare in occasione della vittoria di Vincenzo Nibali al Tour de France 2014 è stato l’inno italiano, c’è un altro Paese che in questi giorni sta festeggiando lo straordinario risultato ottenuto dal ciclista siciliano: il Kazakistan. La squadra di Nibali, la Astana, è infatti sostenuta economicamente direttamente dal governo dell’ex repubblica sovietica, tanto da portare il nome della capitale dello stesso stato.

È una grande fierezza per il Kazakistan”, ha dichiarato il presidente della federazione nazionale di ciclismo, Kairat Kelimbetov, al quotidiano francese L’Équipe, “ma è anche il traguardo di otto anni di intenso lavoro per farsi conoscere. Avevamo iniziato con la vittoria di Aleksandr Vinokurov alla Vuelta 2006, ed ora eccoci sul gradino più alto del podio della corsa più grande del mondo, è straordinario. Il presidente della Repubblica, Nursultan Nazarbayev, aveva avuto l’idea di creare questa squadra per far conoscere il nostro Paese. Volevamo sviluppare il turismo perché la nostra posizione geografica può essere uno svantaggio. Grazie alla squadra ciclistica, ci siamo fatti conoscere in questi anni, ed il numero di turisti venuti a visitare il nostro Paese è aumentato di anno in anno”.

Il ciclismo è diventato molto popolare in Kazakistan”, ha aggiunto Kelimbetov. “Dopo gli scandali doping, abbiamo voluto cambiare la nostra filosofia e proteggerci contro le degenerazioni. Abbiamo messo in atto un programma molto severo nei confronti dei corridori e penso che in questo modo siamo riusciti a convincere l’UCI di essere diventati una squadra seria e capace di offrire delle garanzie etiche. La vittoria di Nibali in questo Tour de France ne è la prova migliore, rappresenta un nuovo ciclismo al quale noi aderiamo. Anche il Kazakistan è sul podio assieme a Nibali”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Astana Pro Team

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Tour de France 2014 Vincenzo Nibali

ultimo aggiornamento: 29-07-2014


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo: Contador e la Spagna, sempre meno protagonisti nei Grandi Giri

VIDEO – Tour de France 2014: il meglio del trionfo di Nibali