Pallanuoto, A1: succede di tutto, in semifinale va il Savona!

image2.jpg

Un quarto di finale incredibile quello al quale abbiamo appena assistito alla piscina Scandone di Napoli. Serviva un miracolo alla Carpisa Yamamay Acquachiara per ribaltare il risultato dell’andata che aveva visto la Carisa Savona vincere di cinque reti e l‘impresa stava quasi per riuscire alla squadra di Paolo De Crescenzo, ma la compagine ligure è riuscita a risolvere il match nel proprio momento più difficile e ad agguantare le semifinali scudetto.

E’ successo di tutto in gara-2 dei quarti di finale: l’Acquachiara ha provato in tutti i modi a conquistarsi la semifinale, con i primi tre quarti giocati ad un livello altissimo, raggiungendo anche il massimo vantaggio di +6 che sarebbe bastato per la qualificazione. I savonesi non sono riusciti ad arginare la foga dei campani all’inizio, andando addirittura in crisi nel secondo periodo (concluso 4-0). Petkovic e Sadovyy (otto reti in due) hanno fatto il bello e cattivo tempo in attacco e La Moglia ha saputo non far rimpiangere Kacic in porta. E’ servito uno strepitoso quarto periodo alla Carisa che, nel momento migliore dell’Acquachiara, ha messo a segno la rete qualificazione con Goran Fiorentini, abile a fermare anche l’ultima azione d’attacco campana sullo scadere. I liguri ora se la vedranno molto probabilmente con il Recco, che sta giocando il suo ritorno con la Florentia: una formalità per la capolista della regular season.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top