Ginnastica, cara Italia inizia il collegiale! Chi volerà agli Europei?

Giorgia-Campana3.jpg

Passata la Pasqua, oggi inizia al PalAlgeco di Brescia il collegiale (con due test in programma, uno il 22 aprile e uno il 25 aprile) che ci rivelerà il quintetto che rappresenterà l’Italia agli imminenti Europei, in programma a Sofia (Bulgaria) dal 12 al 18 maggio.

Tre body azzurri, salvo cataclismi e infortuni, sono già consegnati a Vanessa Ferrari, Erika Fasana, Elisa Meneghini. Le prestazioni di queste tre ragazze hanno davvero convinto in questi primi quattro mesi del 2014 e molto difficilmente rimarranno fuori dalla formazione.

 

La Campionessa del Mondo 2006 è ovviamente la nostra capitana, è in formissima, ha vinto la tappa di Coppa del Mondo a Tokyo, ha una trave eccezionale (Il 14.750 di Torino lo prova) e ha annunciato un corpo libero da urlo (Tsukahara avvitato con combinazione artistica, doppio teso, Tsukahara con salto dietro, doppio corpo), con cui punta senza mezzi termini alla medaglia di specialità.

La comasca ha impressionato nelle sue uscite, è tornata sui livelli che la portarono a disputare le Olimpiadi 2012 e ha smaltito definitivamente il brutto infortunio alle tibie che l’ha messa ko lo scorso anno. Ha un fantastico doppio avvitamento al volteggio che è fondamentale in ottica squadra, il corpo libero presenta lo Tsukahara avvitato (seconda italiana di sempre) ed è davvero di spessore. Ottima all-arounder, è una ginnasta fondamentale per il nostro team.

La brianzola è all-arounder per eccellenza, è spesso stata la migliore italiana in questo inizio anno ed è ormai una certezza. Fondamentale la sua bellissima trave, praticamente sempre oltre i 14 punti e fondamentale per quello che l’Italia inseguirà in Bulgaria. L’acrobatica incalzante al corpo libero sarà un ulteriore asso nella manica.

 

E a questo punto ci sono altri due body a disposizione e sette ragazze in lotta. In rigoroso ordine alfabetico: Giorgia Campana, Francesca Deagostini, Alessia Leolini, Lavinia Marongiu, Lara Mori, Martina Rizzelli, Arianna Rocca.

Bisognerà ovviamente cercare delle specialiste sui vari attrezzi: la formula 533 per il concorso a squadre e le finali di specialità spingono a questa scelta. Le parallele e la trave di Giorgia Campana, il volteggio e gli staggi di Martina Rizzelli sarebbero troppo importanti.

Mentre Carlotta Ferlito è già fuori dai giochi: la siciliana ha dichiarato un infortunio e dunque non sarà presente al collegiale, dovendo rinunciare anche a una eventuale convocazione per gli Europei (clicca qui per saperne di più).

 

Articoli correlati:

Europei 2014 – Le convocate provvisorie dell’Italia: assente Ferlito

Europei 2014 – Carlotta Ferlito infortunata: costretta a rinunciare

Lascia un commento

scroll to top