Coppa Davis 2014: apre Fognini-Ward, Murray in dubbio per domani

Fognini-allenamento-Coppa-Davis-Napoli-Gianluigi.jpg

E’ stato da poco effettuato il sorteggio per la sfida dei quarti di finale di Coppa Davis tra Italia e Gran Bretagna e sarà il nostro numero uno, Fabio Fognini, ad aprire le danze e scendere in campo contro James Ward, che dunque ha vinto il ballottaggio interno con Daniel Evans per il ruolo di secondo singolarista.

Si comincia alle 11.30 e successivamente nel secondo singolare toccherà ad Andreas Seppi e Andy Murray, ma proprio la presenza della stella britannica potrebbe essere in dubbio per domani, visto che lo scozzese ha avuto problemi gastroistentinali e dunque la situazione vlgerebbe notevolmente a favore della squadra italiana.

Sabato ci sarà il doppio e le coppie dovrebbero essere formate da Fabio Fognini e Simone Bolelli per l’Italia, mentre per la Gran Bretagna ci saranno Colin Fleming e Andy Murray. Domenica invece gli eventuali ultimi due singolari, con l’attesissima sfida tra Fognini e Murray.

Queste le parole di Corrado Barazzutti nella consueta conferenza stampa pre-draw: E’ un buon momento per l’Italia. Abbiamo una delle squadre migliori degli ultimi anni. E sono molto ottimista anche per il futuro. In Davis comunque nulla è scontato” – ribadisce il capitano azzurro – ”la Gran Bretagna ha un campione come Murray. Sarà una sfida difficile ma la posta in palio è importante. Giochiamo in casa quindi mi aspetto che il pubblico ci sostenga. E tanto. Il pubblico napoletano sarà un valore aggiunto ma so che si saranno anche tanti tifosi inglesi. I giocatori dovranno mettercela tutta. La semifinale è un grande obiettivo sia per noi che per loro: sono tanti anni che manca un risultato del genere. A noi il compito di giocare al meglio”. Difficile ad ogni modo parlare di percentuali: ”Giochiamo in casa e sulla superficie che preferiamo. Forse noi abbiamo un piccolissimo vantaggio”.

Se Murray non sta bene, invece Fabio Fognini conferma che le sue condizioni stanno migliorando: Le sensazioni sono buone. Al momento mi sento molto meglio rispetto a qualche giorno fa. Mi sto allenando bene: non sono ancora al 100% ma mancano ancora due giorni a venerdì. Noi siamo una grande squadra ma in Davis tutto può succedere. Murray è un avversario pericoloso. era fortissimo anche da junior, me lo ricordo bene. Del resto ha vinto Us Open, Wimbledon e la medaglia d’oro alle Olimpiadi oltre ad essere arrivato fino al numero 2. Non devo certo dire io quanto sia forte. Sono contento di giocare ancora una volta a Napoli: la città è bellissima e spero che ci porti fortuna come contro il Cile due anni fa”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Clicca qui per seguirci su Twitter

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

 

Lascia un commento

scroll to top