Judo: gli ultimi titoli assegnati al Grand Prix di Samsun


L’ultima giornata del Grand Prix di Samsun (Turchia) ha visto l’assegnazione dei rimanenti cinque titoli, quelli delle categorie maschili -90 kg, -100 kg e +100 kg, nonché delle -78 kg e +78 al femminile.

L’unica azzurra presente quest’oggi era Elisa Marchiò nella categoria +78 kg, ma la recente medagliata d’argento all’European Open di Varsavia non è riuscita a superare il primo turno, battuta dalla campionessa africana junior Sahar Trabelsi (Tunisia). La vittoria finale è andata ad un’altra tunisina, Nihel Cheikh Rouhou, che ha sovvertito tutti i pronostici battendo, grazie ad un ippon su osaekomi, la tedesca Jasmin Külbs. Medaglie di bronzo per la padrona di casa Gülşah Kocatürk e per la brasiliana Maria Suelen Altheman, a sua volta precedentemente battuta a sorpresa da Cheikh Rouhou.

Nella categoria -90 kg ha sorpreso tutti il giovane georgiano Beka Gvinishavili. Diciannovenne, il numero 90 del ranking IJF ha superato tutti i suoi avversari per ippon, fino a sconfiggere il tedesco Marc Odenthal in finale. Il russo Magomed Magomedov ed il francese Alexandre Iddir hanno ottenuto le medaglie di bronzo.

Tra i -100 kg ha trionfato il francese Cyrille Maret, numero quattro mondiale e numero uno del tabellone, che ha sconfitto con due yuko il russo Adlan Bisultanov. L’iraniano Javad Mahjoub, campione asiatico in carica, ed il tedesco Karl-Richard Frey si sono imposti nelle due finali per il terzo gradino del podio.

La massima categoria maschile (+100 kg) ha premiato il lituano Marius Paškevičius, già medagliato di bronzo iridato, vincitore per ippon di una finale molto tattica contro il georgiano Adam Okruashvili, vincitore del Grand Prix di Tbilisi la settimana scorsa. Un altro georgiano, Levani Matiashvili, è salito sul terzo gradino del podio assieme all’ucraino Stanislav Bondarenko.

Tra le -78 kg, infine, la vittoria è andata alla favorita tedesca Luise Malzahn, che ha approfittato dell’infortunio occorso alla britannica Natalie Powell, la quele non si è presentata in finale e neanche alla premiazione finale. Sul terzo gradino del podio sono salite la giovane francese Sama Hawa Camara, alla prima medaglia da senior, e la croata Ivana Maranić.

Clicca qui per la pagina facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO
Clicca qui per la pagina facebook JUDOKA ITALIANI

Immagine: IJF

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top