Ginnastica, Abierto Mexicano: Popa a sorpresa! Deagostini sesta


Un grande weekend di sorprese ad Acapulco (Messico). Con grande stupore generale la spagnola Roxana Popa vince l’Abierto Mexicano di Gymnasia.

 

L’iberica si scatena su tutti e quattro gli attrezzi in degli esercizi potenti e impressionanti dal valore complessivo di 57.350, solo mezzo decimo di vantaggio su Peyton Ernst; la statunitense stava conducendo i giochi ma si è vista scivolare il titolo dalle mani a seguito di una caduta alla trave. Si riscatta al corpo libero ma non è abbastanza per superare la sorprendente Popa.

 

Completa il podio l’eterna Oksana Chusovitina (55.800): l’uzbeka, a 38 anni, è ancora in grado di esibire un salto sulla tavola da 15.00!

La segue la russa Evgeniya Shelgunova un po’ deludente (54.750) che non riesce a farsi spazio tra le grandi. Quinta l’ucraina Angelina Kisla (53.70) che vince il Premio Eleganza.

 

Dopo una buona gara Francesca Deagostini si piazza al sesto posto (52.700). La nostra Dea sta ritornando sempre più forte e chiude qui la stagione che l’ha vista tornare in pedana, con tanto di partecipazione al Mondiale, dopo una serie di infortuni e operazioni. Dopo una prima giornata sottotono con un 12.250 alle parallele e un 13.55 al volteggio, la milanese è riuscita a recuperare con un doppio 13.45 sui suoi due attrezzi preferiti.

Chiudono la classifica la messicana Torres (51.400), la cinese Zeng Siqi reduce da una gara disastrosa (50.750), la brasiliana Valentin (50.700) e all’undicesimo posto la canadese Sabrina Gill (50.200).

 

Al maschile Ludovico Edalli si deve accontentare della decima posizione (81.900) a causa di un errore al volteggio (13.150) e di qualche imprecisione di troppo nella prima giornata. Bene alle parallele (14.500) e alla sbarra (14.800).

Dominio del colombiano Jossimar Calvo (90.500) sul russo Nikita Ignatyev (87.950) e al giapponese Koji Uematsu (87.050).

 

Ester Vicentelli

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

scroll to top