L’oro di Owens all’asta: 1 milione per l’uomo che sconfisse Hitler

Una delle medaglie d’oro che il leggendario Jesse Owens conquistò alle Olimpiadi di Berlino 1936 è stata messa all’asta.

Quella è una medaglia simbolo dell’umanità, conquistata da un uomo di colore di fronte a Hitler, che rimase impietrito sulle tribune dell’Olimpiastadion: nella sua Germania, un nero faceva show nell’atletica leggera, annichilendo la razza ariana alla vigilia di quella follia nazista che stava per dare il via alla Seconda Guerra Mondiale.

 

In quell’edizione a cinque cerchi Jesse vinse quattro ori: 100 metri (quello più memorabile, corsi in 10.3), 200 metri (20.7, record del Mondo), 4×100, salto in lungo con quel fantastico volo a 8.06m.

Non è, però, dato sapere in quale disciplina è stata conquistata la medaglia che andrà all’asta. Si sa, però, che questa è l’unica medaglia di Jesse di cui si conosce il “proprietario”: delle altre tre, purtroppo, se ne è persa la traccia…

E anche questo oro ha avuto una storia molto travagliata. Jesse, tornato negli Stati Uniti dopo aver fatto la storia, chiese all’amico Bill Robinson (un famoso attore che fece epoca nei primi anni del cinema sonoro) di trovargli un lavoro nel Mondo dell’intrattenimento: in cambio gli avrebbe donato una delle sue medaglie. Alla sua morte, l’oro passò nelle mani della vedova di Robinson che la mise subito in vendita.

 

Dunque questo è l’unico esemplare rimasto di un pezzo di storia dell’umanità e il suo valore è immenso. La base d’asta è stata fissata in un milione di dollari.

Thomas Bach, il presidente del CIO (Comitato Olimpico Internazionale), ha dichiarato che quella medaglia è patrimonio dell’umanità e quindi spera che venga acquistata da un museo, a disposizione di tutti, e non finisca nelle mani di qualche privato.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Jesse Owens

ultimo aggiornamento: 15-11-2013


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

SCANDALO Mennea: escluso dalla Hall of Fame della IAAF!

Atletica, i convocati dell’Italia per le Gymnasiadi