Vuelta 2013: LIVE della decima tappa-Alto de Hazallanas. Nibali attacca!

oa-logo-correlati.png

Appassionati di ciclismo, un cordiale saluto da parte della redazione di Olimpiazzurra: a partire dalle 15.30, vi terremo compagnia con la diretta testuale della decima tappa della Vuelta a España 2013. Si tratta di 186 km da Torre del Campo all’Alto de Hazallanas molto impegnativi, con un GPM di prima categoria a 27 km dal traguardo e arrivo su una salita di categoria especial: a questo link potete studiare dettagliatamente il percorso. Comunque, premete F5 per aggiornare la pagina e per non perdervi neanche un attimo di questa emozionante giornata!

17.34: grazie per aver seguito con noi questa emozionante tappa. Seguono aggiornamenti, cronaca, classifica, pagelle e l’editoriale di Marco Regazzoni. Buona serata da Federico Miliello.

17.33: Nibali secondo a 48 secondi. Valverde regola il gruppo a 1’02”. Dunque lo Squalo ha guadagnato 14″ su Basso, Valverde e Rodriguez.

17.32: Horner vince e conquista anche la maglia ‘roja’.

17.31: nessun cedimento per Horner, che a 42 anni sta andando più forte di Nibali……

17.29: Nibali ha guadagnato circa 15 secondi su Basso, Valverde e Rodriguez. Ma Horner resta lontano ed inizia l’ultimo km!

17.28: lo Squalo fa il vuoto e si lancia all’inseguimento di Horner! 1.6 km all’arrivo!

17.27: attacco secco di Nibali, che questa volta stacca tutti!

17.25: Horner incrementa e porta il vantaggio a 41″ ai -3. Basso ci prova!

17.24: Basso risponde e parte al contrattacco! Inseguitori sempre compatti.

17.23: ricordiamo che Horner ha 42 anni…E parte Nibali!

17.22: ora il gruppo degli inseguitori è guidato da Pinot.

17.21: pazzesco Horner! Ha 30 secondi di vantaggio a 4 km dall’arrivo! Basso e Nibali non reagiscono per ora.

17.19: Horner fa il vuoto! In poche centinaia di metri ha già guadagnato una decina di secondi. Ora Basso si mette a tirare il gruppo degli inseguitori.

17.18: attacca Horner e stacca tutti! Incredibile!

17.16: ripreso Marczynzki! Vanno via in quattro! Nibali, Basso, Horner e Rodriguez sono nel gruppo di testa! Si stacca VALVERDE!

17.14: italiani scatenati! Nibali e Basso (che pedala benissimo) sono davanti. In grande difficoltà Henao e la maglia ‘roja’ Moreno! Gruppo principale formato da una dozzina di unità. -5 all’arrivo!

17.13: Fuglsang in testa a tirare a tutta per Nibali! Capecchi in difficoltà e staccato!

17.12: Basso nelle primissime posizioni. Anton ripreso da Nibali in prima persona! Davanti anche Pozzovivo e Basso. Rodriguez a ruota dello Squalo. Ulissi ripreso.

17.11: nel gruppo principale sono rimasti in 20. E parte Igor Anton!

17.09: Movistar a tutta! I fuggitivi verranno ripresi molto presto. Marczynzki ha solo un minuto di vantaggio.

17.08: -7 al traguardo, pendenza del 19%! Ora la corsa esploderà….

17.05: 8.6 km al termine…Tra poco inizierà il tratto più duro! Ora breve tratto di discesa.

17.01: Marczynzki attacca e stacca Ulissi e Preidler.

16.58: cliccate qui per conoscere le asperità dell’ultima, difficilissima salita!

16.55: comincia la salita finale, l’Alto de Hazallanas. E subito si scatena di nuovo Ulissi, che riaggancia i primi due!

16.53: il due di testa guadagna sul gruppo e porta il vantaggio a 1’46. Un margine comunque troppo risicato per sperare di arrivare all’arrivo.

16.47: guida sempre il polacco Marczynzki, appena raggiunto dall’austriaco Georg Preidler. Il gruppo insegue a 1’21”.

16.43: Marczynzki stacca Ulissi, in evidente difficoltà in discesa!

16.42: Marczynzki raggiunge Ulissi in discesa.

16.39: Szmyd (Movistar) continua a tirare il gruppo dietro con un’andatura sostenuta.

16.35: Ulissi stacca Marczynzki: segnali per Bettini? L’azzurro passa per primo al gran premio della montagna. Comincia la discesa!

16.34: il vantaggio del duo di testa si mantiene sul minuto e dieci secondi.

16.29: davanti attacca Tomasz Marczynzki, seguito da Diego Ulissi! Ma il gruppo sta salendo fortissimo…

16.27: continua a ridursi il vantaggio dei fuggitivi, ora 1’14”. Intanto Valverde si riporta in testa al gruppo e mette la Movistar a tirare!

16.25: Alejandro Valverde è in coda al gruppo della maglia rossa.

16.23: 1’30” il margine dei fuggitivi.

16.21: male anche Haimar Zubeldia, ottavo in classifica, sotto il forcing del suo compagno di squadra alla RadioShack Fabian Cancellara!

16.20: in difficoltà Roman Kreuziger, mentre Ivan Basso è nelle primissime posizioni del gruppo maglia rossa.

16.18: si screma il gruppetto al comando, Diego Ulissi sembra il più brillante! Anche nel plotone principale è in atto la cosiddetta “selezione da dietro”

16.15: sotto i due minuti il vantaggio dei dieci in fuga a 35 km dalla conclusione.

16.12: è iniziata la salita dell’Alto de Monachil, 8.5 km al 7.7% di pendenza media.

16.09: scende drasticamente il margine dei fuggitivi, ora di poco superiore ai 3′ a 38 km dalla conclusione.

16.07: la giuria ha squalificato Andrew Fenn (Omega Pharma) e Thomas De Gendt (Vacansoleil) per essersi fatti trainare da un’auto.

16.06: meno di quattro minuti per i dieci fuggitivi a 40 km dall’arrivo!

16.04: media di 42 km/h nelle prime tre ore di corsa. Intanto informiamo che la tappa misura 167 km e non 186, a causa di alcune cadute nel tratto di trasferimento che è stato in seguito allungato.

16.00: Juan Antonio Flecha (Vacansoleil) transita per primo allo sprint intermedio di Granada davanti a Clement e Ulissi. 42 km alla conclusione, si avvicina l’imboco del Monachil.

15.55: la testa della corsa entra nella splendida Granada, città-simbolo dell’Andalusia. Mancano 46 km al traguardo e una decina all’inizio del GPM dell’Alto de Monachil, prima categoria!

15.53: il margine dei fuggitivi è salito a circa 6′ anche a causa di una foratura di Rodríguez, che giocoforza ha rallentato l’inseguimento della Katusha.

15.48: il corridore meglio piazzato in graduatoria tra i fuggitivi è il polacco Tomasz Marczynzki (Vacansoleil), che accusa un ritardo di 7’47” da Moreno. Il vantaggio dei dieci in fuga si mantiene sempre attorno ai 5′ quando mancano 52 km alla conclusione.

15.43: è la Katusha del leader Daniel Moreno e di Purito Rodríguez  a fare l’andatura nel gruppo principale.

15.39: i fuggitivi incrementano il vantaggio sfruttando un tratto di strada favorevole: ora è di 5 minuti quando restano da percorrere ancora 58 km.

15.37: in ottica uomini di classifica, è significativa la presenza in fuga di Paterski, compagno di Basso alla Cannondale. Il varesino è uno degli atleti più attesi nella tappa odierna!

15.33: il drappello all’attacco è ben assortito, anche se mancano scalatori puri. Fa indubbiamente piacere, in chiave azzurra, ritrovare al comando Diego Ulissi: assieme a lui, grandi passisti come Clement e Paterski e un uomo “sempre in fuga” come Juan Antonio Flecha. Il gruppo della maglia rossa, però, non sembra intenzionato a lasciare spazio.

15.30: buongiorno a tutti! Mancano una settantina di chilometri al traguardo, i corridori hanno marciato fortissimo nella prima parte di giornata con una media che supera 48 km/h. Al comando un plotone di dieci atleti che ha 3’45” sul gruppo principale: si tratta di Diego Ulissi, Gianni Meersman, Juan Antonio Flecha, Tomasz Marczynski, Georg Preidler, Stef Clement, Martin Kohler, Maciej Paterski, Nico Sijmens e Juan José Oroz.

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top