Vuelta 2013, 18ma tappa: Burgos-Pena Cabarga. Nibali dovrà lottare

oa-logo-correlati.png

Siamo alle ultime e decisive tappe della 68esima edizione della Vuelta a Espana, con i 186 km da Burgos a Peña Cabarga: sono previsti ben tre colli di terza categoria (L’alto de Bocos, l’Alto Estacas de Trueba e il Puerto de la Braguia) e uno di seconda, L’Alto del Caracol, 10 km di ascesa al 6% per riscaldarsi. Nel finale ci sarà una salita potenzialmente esplosiva, sulla quale hanno già saputo brillare in passato Froome e Rodríguez. Per arrivare al traguardo di Pena Cabarga i corridori dovranno scalare 5.9 km al 9.2% di pendenza media, con rampe assassine tra il 15 e il 20% nell’ultima parte.

Parleranno le ultime energie e le gambe: vedremo se Vincenzo Nibali saprà difendere la maglia rossa dagli attacchi del veterano Horner e degli spagnoli Valverde, Rodriguez e Sanchez che certamente daranno battaglia per conquistare il podio di Madrid. L’altra speranza azzurra porta il nome di Domenico Pozzovivo, che cercherà di mettersi in luce anche per la possibilità di conquistare una maglia per Firenze.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@olimpiazzurra.com

@nvpersie7

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top