Us Open 2013: il derby alla Pennetta, Flavia in semifinale

oa-logo-correlati.png

Flavia Pennetta si qualifica per la semifinale degli Us Open 2013, dopo aver sconfitto nel derby azzurro Roberta Vinci in due set con il punteggio di 6-4 6-1. Continua dunque il momento magico per la brindisina, che non ha ancora perso un set in tutto il torneo e che accede per la prima volta in carriera in una semifinale di un torneo dello Slam. Per Robertina la corsa si arresta ancora una volta ai quarti, proprio come l’anno scorso in una sfida tutta italiana, quando perse con la Errani. Nonostante il ko la Vinci si conferma ad alti livelli ed ormai l’entrata nelle Top Ten, sarebbe stata sicura in caso di vittoria, è ormai vicinissima.

Il match di oggi è durato praticamente un solo set, perchè poi nel secondo parziale Roberta ha sbagliato davvero tanto, concedendo troppo con il servizio. L’inizio della partita è dominato dalla tensione e dalla paura e infatti le due azzurre perdono entrambe la battuta. Flavia è la prima a sbloccarsi e dopo aver ottenuto un altro break si porta a condurre sul 4-2. La reazione della Vinci non si fa attendere: la tarantina prende con più intraprendenza la rete, accorciando gli scambi, riuscendo a rimettere in parità il match sul 4-4. Sul più bello, però, la testa di serie n°10 perde ancora il servizio e questa volta la Pennetta è mortifera e chiude il set nel game successivo.
L’ennesimo break in apertura di secondo set taglia definitivamente le gambe alla Vinci e per Flavia il tutto diventa una tranquilla passeggiata. Perfetta con il rovescio e molto efficace con il dritto (colpo miglioratissimo dopo l’operazione al polso), la Pennetta si porta sul 4-0 e non permette più alla connazionale di rientrare, chiudendo al secondo match point nell’undicesimo game.

Una vittoria che sa di rinascita per la Pennetta. Un anno fa si parlava addirittura di un possibile ritiro dall’attività agonistica causa l’infortunio al polso che l’ha fatta penare per tutto il 2012. Flavia ha saputo soffrire, è piombata oltre il numero 150 della classifica mondiale, ma è risalita più forte di prima. Una giocatrice rinata e che adesso può godersi un meritato momento di assoluta felicità.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da fanpage.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top