Tiro a segno: buone indicazioni dai Campionati Italiani Giovanili

oa-logo-correlati.png

La stagione del tiro a segno italiano non finisce mai e dopo un mese di riposo, a seguito di una prima parte di stagione vissuta tra mille impegni, ecco arrivare il mese di Settembre che presenta quattro settimane dedicate ai Campionati Italiani.

Ad aprire le danze del “mese tricolore” sono stati, infatti,  i ragazzi delle categorie giovanili con gli eventi nazionali svoltisi in quel del poligono Umberto I di Roma.

Ottime le indicazioni che sono giunte dalla kermesse, soprattutto nelle finali riservate alla categoria juniores dove abbiamo assistito a gare di alto livello.

Sicuramente grande impressione l’ha destata Simon Weithaler, il quale, dopo aver passato un anno di apprendistato con i senior e aver vinto tutto quello che c’era da vincere nella sua categoria, anche a livello continentale, appare pronto finalmente al grande salto in nazionale maggiore.

Un plauso va fatto pure a Maria Schiava che centra, a soli 17 anni, una bellissima e importante tripletta laureandosi campionessa italiana juniores nella carabina a 10 metri, nella carabina tre posizioni a 50m ed anche nella carabina standard a terra, sempre da distanza 50m.

Impossibile, infine, non citare la prestazione di altri due ragazzi: Filomena Nappo e Francesco Zauli da Baccagnano.

La tiratrice della sezione di Legnano ha dimostrato di avere grandissima freddezza, nonostante i soli 18 anni, presentandosi sulle linee di tiro con ambizione e idee chiare come dimostra la conquista del primo posto nell’emozionante finale di pistola a 10 metri.
Molto bene anche il tiratore della sezione di Milano che, in una specialità difficile come la pistola automatica da 25m, ha trovato subito il giusto ritmo seguendo con applicazione i consigli del suo tecnico e di Riccardo Mazzetti, tiratore della nazionale senior impegnato a livello internazionale proprio in questa particolare disciplina.

michele.cassano@olimpiazzurra.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter 

Tag

Lascia un commento

Top