Rugby | Zebre, tallonatori girevoli: via Festuccia, dentro D’Apice

oa-logo-correlati.png

Ultimi movimenti di mercato per le Zebre, a quattro giorni dall’esordio nel Pro12 contro il Connacht. Nelle scorse ore, il ds Roberto Manghi ha chiuso due operazioni, entrambe riguardanti il ruolo di tallonatore: la rescissione del contratto di Carlo Festuccia, accasatosi ai London Wasps di Andrea Masi, e l’ingaggio di Tommaso D’Apice dal Gloucester.

Classe 1988, per il campano si tratta di un ritorno nella lega celtica, in cui ha collezionato 8 presenze con la maglia degli Aironi. L’infelice esperienza inglese (solo 6 presenze la scorsa stagione) lo ha allontanato almeno momentaneamente dalla maglia azzurra, vestita peraltro 10 volte. Ora, con l’approdo in bianconero, Tommy punta a riprendersi il posto in Nazionale, obiettivo pienamente nelle sue corde. Le sue dichiarazioni: “L’esperienza in Inghilterra mi ha aiutato molto a crescere come uomo e come giocatore, adesso ho voglia di mettere a frutto quanto ho imparato in quest’anno passato al di là della Manica per contribuire alla crescita delle Zebre. La concorrenza per la maglia numero due – spiega D’Apice –, con Giazzon e Manici, non mancherà: questo non può che essere uno stimolo in più ed aiutare me, Davide ed Andrea a crescere e metterci in evidenza per conquistare un posto da titolari, alle Zebre ed in azzurro”.

Foto: Getty Images

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Iscriviti al nostro gruppo su Facebook e metti Mi Piace alla nostra pagina.
Seguici su Twitter.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top