Biathlon, Nicole Gontier in esclusiva: “Non penso a Sochi, ma solo a lavorare bene”

oa-logo-correlati.png

Intervista in esclusiva alla giovane e carina Nicole Gontier, biatleta valdostana classe 1991, che si è messa in mostra nella scorsa stagione in Coppa del Mondo ed è stata anche vincitrice della medaglia di bronzo ai Mondiali di Nove Mesto nella staffetta femminile.

Siamo alla vigilia della stagione invernale e quindi alla conclusione della preparazione, come ti senti?

“Adesso abbiamo fatto una settimana di recupero fisico e mentale, quindi questa settimana sto da Dio: ci sono ancora più di due mesi per lavorare bene prima delle gare quindi c’è ancora tempo”.

Come valuti il tuo piazzamento ai campionati italiani estivi (quinta sia nella sprint che nell’inseguimento)?

“I campionati italiani non sono andati bene, soprattutto al tiro dove ho “pasticciato” un po’ troppo.”

L’obiettivo quest’anno è concentrato su Sochi. La tua preparazione è concentrata verso marzo o per fare bene fin da subito in Coppa del Mondo?

“Io cerco di non pensare tanto a Sochi, voglio vivere al momento, lavorare al meglio possibile e poi vedremo cosa arriverà”.

Come valuti la prima stagione di Coppa del Mondo e cosa ti aspetti dalla seconda?

“La prima stagione e’ andata bene, ho fatto tantissime esperienze e mi sono trovata benissimo nell’ambiente. Non mi faccio grandi aspettative, spero di trovare un po’ di costanza al tiro.”

La tua migliore prestazione è stata certamente nella staffetta mondiale di Nove Mesto. Cosa vi manca per fare il salto di qualità anche singolarmente?

“Le migliori sono forti sugli sci e sparano benissimo, quindi dobbiamo prendere esempio da loro”.

Quali consigli ti danno Karin Oberhofer e Michela Ponza per cercare di crescere?

“Karin sicuramente mi insegna a non mollare mai e acombattere sempre mentre Michela prova a infondermi la tranquillità al poligono”.

Tu e Alexia Runggaldier avete caratteristche complementari per il biathlon, eppure avete la stessa età. Come è il tuo rapporto con lei?

“Con Alexia ho un rapporto bellissimo, siamo amiche da tempo e con lei posso parlare di tutto. Sono molto contenta del nostro rapporto”.

Le tue caratteristiche possono essere comparabili a quelle di Lukas Hofer: veloce sugli sci e con qualche errore di troppo nei momenti decisivi. Pensi che con un po’ più di lucidità questa possa essere la vostra stagione?

“Eh vedremo che stagione sarà. Adesso non saprei proprio dire”.

Come è il tuo approccio al poligono? Sei soddisfatta della tua carabina e della tua percentuale al tiro?

“Diciamo che vorrei avere un po più di stabilità al poligono,e per questo stiamo lavorando molto”.

Quale tra le diverse gare (sprint, inseguimento e individuale) si addice di più alle tue caratteristiche?

“Io preferisco la sprint, con 2 poligoni e non troppo lunga: e’ il giusto compromesso”.

Quale pista preferisci tra quelle in cui hai gareggiato?

“Come pista mi piace Oberhof, però la tappa a Anterselva e’ una delle mie preferite”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@olimpiazzurra.com

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top