Olimpiadi 2024: quali possibilità per Roma?

oa-logo-correlati.png

Assegnate le Olimpiadi del 2020 a Tokyo, c’è già chi comincia a preparare la corsa per l’organizzazione dei Giochi del 2024. Dopo il tentativo abortito per il 2020, Roma sembra intenzionata a riprovarci per l’edizione successiva, come ha fatto intendere anche il Primo Ministro Enrico Letta.

Quel che è chiaro, è che dopo il 2016 (Rio de Janeiro), il 2018 (Pyeongchang) ed il 2020 (Tokyo) i Giochi dovranno in qualche modo tornare in Europa e in Nord America, i continenti che storicamente hanno ospitato più edizioni della competizione a cinque cerchi. Gli Stati Uniti, che non ospitano i Giochi da Salt Lake 2002 (da Atlanta 1996 per quanto riguarda le Olimpiadi estive) sembrano poco intenzionati a proporsi per le Olimpiadi invernali del 2022, quindi potrebbero rappresentare un avversario importante per l’Europa in vista del 2024.

Tra le candidature europee, invece, Roma non sembra al momento partire in pole position. Al momento le due proposte più importanti sono state quelle provenienti da Berlino e da Parigi, che dopo aver fallito l’organizzazione dei Giochi del 2012, non vuole farsi sfuggire l’occasione di celebrare i 100 anni dall’edizione del 1924, l’ultima volta in cui la Francia ha ospitato le Olimpiadi estive.

Ad ogni modo Roma ha ancora tempo per preparare la propria candidatura, visto che la corsa all’organizzazione delle Olimpiadi del 2024 inizierà ufficialmente nel 2015, mentre l’assegnazione avverrà solamente nel 2017. Certamente se l’Italia dovesse eventualmente riuscire ad aggiudicarsi le Olimpiadi, questo evento potrebbe rappresentare anche un volano importante dal punto di vista economico, sebbene sia difficile fare previsioni così a lungo termine sull’andamento economico di un Paese. Sicuramente bisognerà fare tesoro delle lezioni provenienti da Torino 2006, quando non mancarono gli sprechi, per non parlare delle strutture che da allora giacciono ancora in stato di semi-abbandono.

Altri Paesi hanno dimostrato i benefici che si possono trarre dall’organizzazione di una manifestazione di tali dimensioni, ad iniziare dalla Cina, che ha sfruttato i Giochi per pubblicizzare il proprio Paese, vedendo così un incremento eccezionale dei flussi turistici. Grande successo hanno riscosso anche le recenti Olimpiadi londinesi, che certamente hanno contribuito a mantenere a galla l’economia britannica in uno dei suoi momenti più critici.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top