Mondiali Firenze 2013: Rui Costa Campione del mondo. Nibali quarto

oa-logo-correlati.png

Il momento tanto atteso è arrivato: si correrà oggi la prova maschile élite con il meglio del ciclismo impegnato nella prova iridata di Firenze 2013. I nostri ragazzi, capitanati da Vincenzo Nibali, cercheranno di mettere in difficoltà Cancellara e Sagan per giocarsi tutte le carte negli ultimi passaggi tra Fiesole e Via Salviati. Vedremo chi saprà imporsi dopo i 272 km del percorso.

A partire dalle ore 12, infatti, sul nostro sito inizierà un lungo live dell’impegno mondiale.

Premere F5 per aggiornare la pagina.

Qui di seguito potete trovare i favoriti della gara, gli outsider e le speranze degli azzurri.

17.30: grazie per aver seguito con noi questo lungo Live. Seguono cronaca, pagelle e interviste realizzate direttamente da Firenze dai nostri inviati Gianluca Santo, Francesco Caligaris e Gianluca Bruno.

17.26: RUI COSTA CAMPIONE DEL MONDO! Argento Rodriguez, bronzo Valverde, quarto un Nibali da applausi.

17.25: Rui Costa ha ripreso Rodriguez!

17.24: ultimo km.

17.23: Nibali non ne ha più- E’ Rui Costa che prova a riprendere Rodriguez.

17.22: attacca ancora Rodriguez e guadagna 30 metri!

17.22: provaci Vincenzo, provaci!!!

17.21: 3.5 km al traguardo, in 4 per il Mondiale! Valverde, Rodriguez, Nibali e Rui Costa!

17.20: Nibali raggiunge Rodriguez! Fantastico!

17.19: finito lo strappo, Nibali a 4″! E ora c’è la discesa!

17.18: Rodriguez comincia lo strappo di via Salviati con 11″ sugli inseguitori.

17.16: Rodriguez aumenta su Nibali, Valverde e Rui Costa. Le mani della Spagna sul Mondiale.

17.15: ora Rodriguez è solo.

17.14: bruttissima caduta di Uran in discesa! Su Nibali e Rodriguez si riportano Valverde e Rui Costa. Spagna in superiorità numerica.

17.13: ora discesa, Rodriguez non dà cambi!

17.12: vanno via due Rodriguez e Nibali sono da soli! Dietro Valverde e Rui Costa. Staccato Scarponi, lontano Pozzato.

17.11: parte Nibali! Rodriguez a ruota!

17.10: va via un gruppetto, c’è anche NIBALI!

17.09: su Scarponi si riporta Rodriguez! La corsa è scoppiata! C’è anche Rui Costa.

17.08: attacca SCARPONI!

17.06: Danimarca davanti con Fuglsang.

17.04: encomiabile Visconti che si mette a tirare sulla salita di Fiesole! Ci proverà a breve un azzurro?

17.02: aspettare via Salviati potrebbe risultare nocivo per tanti corridori al cospetto dei vari Gilbert e Cancellara. Dunque è assai probabile che qualcuno ci proverà sin dalla salita di Fiesole!

17.00: inizia l’ultimo giro. Mondiale che, sino ad ora, si è rivelato duro, ma non selettivo come nelle attese. Gruppo compatto.

16.56: 20 km al traguardo.

16.54: allunga Michele Scarponi! Davanti a lui il francese Bardet. Ma il gruppo non lascia spazio.

16.52: inizia lo strappo di via Salviati!

16.50: per ora nessuno si muove, situazione che potrebbe favorire lo slovacco Sagan…

16.49: ci avviamo verso lo strappo di via Salviati, che i corridori affronteranno per la penultima volta.

16.46: i favoriti sono tutti lì. Cancellara, Sagan, Gilbert, Valverde, Rodriguez…

16.45: ritirato e dolorante uno sfortunatissimo Luca Paolini.

16.44: ripresi i fuggitivi, gruppo compatto.

16.42: il gruppo sta per riagguantare Visconti e Huzarski. Ora anche Colombia a dar manforte al Belgio.

16.41: IMPRESA DI NIBALI! LO SQUALO E’ RIENTRATO DA SOLO, recuperando 1 minuto in pochi chilometri!

16.39: Nibali a 16″ dal gruppo! Sta spendendo tantissimo, ma che cuore!

16.38: 30 km al traguardo, sempre in due al comando, ma dietro il Belgio al completo insegue. L’Italia ora punta su Pozzato e Scarponi, mentre Nibali cerca una generosa e disperata rimonta.

16.34: Visconti e Huzarski con 1’08” sul gruppo, ora il Belgio tira a tutta. Rientrato Scarponi, niente da fare per Nibali. Due giri al termine.

16.32: anche Scarponi ha rischiato di cadere ed ha perso terreno. La discesa da via Salviati sembra aver spento le speranze iridate dell’Italia.

16.31: Nibali sembra dolorante, difficile ormai rientrare da solo. L’Italia resta senza il suo capitano designato.

16.30: CADUTA PER NIBALI E PAOLINI IN DISCESA!  Paolini resta a terra!

16.27: non si è ancora vista la Spagna. Sempre il Belgio a tirare, stavolta con due uomini. E Visconti raggiunge Huzarski! Due uomini al comando!

16.24: siamo a via Salviati, Visconti sale bene, ma il polacco non molla!

16.23: sempre il Belgio a tirare il gruppo, ma Paolini funge da stopper. Visconti a 10″ da Huzarski.

16.21: 40 km all’arrivo, Visconti dovrebbe raggiungere il polacco il prima possibile.

16.18: Huzarski in cima da solo a Fiesole. Visconti a 20 secondi. Pedala veramente bene l’azzurro. Poi Gautier a 49, più indietro tutti gli altri uomini in fuga. Il gruppo passa a 1’28”.

16.15: Visconti scatenato! Stacca tutti sulla salita di Fiesole e si lancia all’inseguimento del polacco!

16.14: attenzione, sembra aumentare il ritmo del gruppo.

16.13: Visconti e Gautier raggiungono Preidler e Kelderman. Huzarski solo al comando dopo aver staccato Barta sulla salita di Fiesole. Ma i contraccanti stanno guadagnando rapidamente.

16.11: intanto ha smesso di piovere e si intravede un raggio di sole tra le nuvole…Si ritira un Vanotti sontuoso!

16.08: siamo nel terz’ultimo giro, comincia la fase decisiva. Per l’Italia si è mosso Visconti, ma potrebbe essere il momento anche per altre seconde punte. Tra la salita di Fiesole e lo strappo di via Salviati, qualcosa potrebbe succedere…

16.06: il gruppo a 1’44 di ritardo.Tira solo Vansummeren.

16.04: 3 giri al termine, Barta e Huzarski hanno 17 secondi su Preidler e Kelderman, 29 su Visconti e Gautier. Si sta per formare un sestetto al comando. Ora il Belgio si mette a tirare. Proprio quello che voleva l’Italia….

Andrea Ziglio vi saluta e vi augura buon proseguimento di Mondiale. Ora il testimone passa a Federico Militello, che vi accompagnerà fino all’ultimo chilometro.

15.58: Giovanni Visconti e il francese Gautier si staccano dal gruppo e sono ora a 42 secondi dai leader. Ecco la prima fuga per quanto riguarda le squadre dei big. Grande azione del toscano, che permette così all’Italia di non tirare e risparmiare energie per il finale

15.47: cominciano i primi scatti. Ci provano Thomas Voeckler e Serge Pauwels a portare via un gruppetto. Risponde prontamente Michele Scarpoini. E’ il capitano della Lampre ad avere il compito di entrare nell’eventuale fuga.

15.42: adesso il Belgio si mette in testa al gruppo. Sono ben cinque i compagni a supporto del campione in carica Gilbert

15.39: Georg Preidler e Wilco Kelderman allungano sul gruppo e si mettono alla caccia dei fuggitivi

15.38: anche Ulissi si stacca. Purtroppo per Diego fatale la caduta all’inizio

15.34: 4 giri al termine per Huzarski e Barta. 66 chilometri alla conclusione di questo Mondiale.

15.31 si staccano Vanotti e Nocentini, che hanno tirato fin da subito. Grande prova per i due azzurri

15.28: caduta per il russo Kolobnev nella discesa di Fiesole. Gli azzurri aumentano sempre l’andatura in questa parte del circuito

15.25: Ripresi dal gruppo intanto Brandle e Godoy. Restano sempre in due i fuggitivi (Huzarski e Barta)

15.08: mancano cinque giri alla fine. Continua a piovere molto forte. Il gruppo con i migliori è staccato di 3’25” dai leader. Le squadre con più atleti sono Italia e Belgio. Occhio soprattutto a Gilbert e compagni, che sono sempre rimasti nascosti

15.01: probabile un cambio di tattica per gli azzurri. Vincenzo Nibali si è avvicinato all’ammiraglia di Paolo Bettini

14.50: il gruppo dei fuggitivi perde i pezzi ed ora in testa alla gara c’è un duo formato dal polacco Huzarski e dal ceco Barta, che hanno due minuti di vantaggio sul gruppo guidato sempre dall’Italia

14.39 Allarme rientrato per Cancellara, che è riuscito a rientrare in gruppo. Cambio di bici per lo svizzero. Intanto si ritira Ivan Santaromita, campione italiano in carica

14.37: ritiri eccellenti: Samuel Sanchez (Spa), Josè Herrada (Spa) e Michał Kwiatkowsk (Pol)

14.33: ATTENZIONE, si è staccato Fabian Cancellara, che ora si trova a 40 secondi dal gruppo comandato sempre dalla nostra nazionale

14.29: Radio Corsa annuncia di un ritardo di trenta secondi per un gruppetto, nel quale sono presenti Froome e Bakelants.

14.27: gli azzurri hanno rallentato, visto che mancano ancora 108 km (sei giri e mezzo) e adesso dietro ai cinque fuggitivi si è formato un gruppo di 70 corridori, con tutti i migliori all’interno

14.20: Ritiro ufficiale per: Cavendish (Gbr), Wiggins (Gbr), Porte (Aus), Martin (Irl), Velits (Svk) e i tre americani Horner, Van Garderen e Phinney

14.16: i favoriti sono tutti in testa. Cancellara, Sagan (che ha cambiato la bici) e Gilbert si continuano a marcare.

14.15: continua il lavoro degli azzurri. Ora Paolini in testa.

14.04: dopo una caduta del belga Leukemans, il gruppo si divide con gli azzurri sempre in testa a tirare. Si è formato un gruppetto di una quindicina di atleti in testa. Staccati di 15 secondi gli spagnoli (Valverde, Contador e Rodriguez), l’olandese Mollema e anche Froome.

14.00: salve amici di Olimpiazzurra adesso sarà Andrea Ziglio a raccontarvi il mondiale. Ringraziamo Nicolò Persico per il lavoro svolto in queste due ore

13.57: ritirati Wiggins, Horner e Evans.

13.47: attardato Diego Ulissi, coinvolto in una caduta.

13.45: sempre Italia in testa al gruppo, quando mancano 139 km. Problema tecnico per Pozzato.

13.44: altra caduta, coinvolti Atapuma e Cadel Evans

13.40: Sagan rientra, insieme a Betancur, Uran, Rodriguez, Quintana, Froome e Daniel Martin.

13.35: Fabian Cancellara perde uomini importanti, sono attardati Albasini e Frank.

13.28. già staccati di tre minuti Roche, Phinney, Van Garderen. A 7 minuti Wiggins e Cavendish.

13.23: Viene segnalato in ritardo di 48 secondi rispetto al gruppo principale Peter Sagan

13.20: sotto i sei minuti il vantaggio dei fuggitivi.

13.17: caduta in discesa per il vincitore della Vuelta, Chris Horner e Impey.

13.10: a 165 km dal traguardo tutta la nazionale italiana è in testa al gruppo. Non sarà un po’ presto?

13.05: Paolini e Scarponi si portano in testa al gruppo.

13.00: Caduta anche di Alberto Contador in gruppo, ma senza conseguenze anche per lui.

12.53: Anche il gruppo passa, dopo 7’44”, per la prima volta sul traguardo.

12.45: Primo passaggio dei fuggitivi sotto il traguardo, con il gruppo invece ora a Piazza del Duomo. Il distacco rimane sopra gli otto minuti.

12.22: rimane costante sui 5′ 40″ il vantaggio dei battistrada.

12.10: Luca Paolini intanto è andato all’ammiraglia per parlare con il ct Paolo Bettini. Ricordiamo che in questa gara non è consentito l’utilizzo delle radioline. In casa azzurra dobbiamo segnalare la caduta di Santaromita e un problema meccanico di Nibali. I nostri corridori sono rimasti al coperto ma sempre nelle prime posizioni del gruppo.

12.08: piove sul percorso, condizione che avvantaggia il nostro Vincenzo Nibali.

12.04: Mark Cavendish sta tirando il gruppo da solo da una cinquantina di km. Il vantaggio dei battistrada è sceso a 6 minuti. Il Campione del Mondo di Copenaghen e Bradley Wiggins saranno a disposizione del vincitore del Tour, Chris Froome.

12.00: Si è gia formata una prima fuga, nella quale troviamo Bartosz Huzarski (Polonia), Rafa Chtioui (Tunisia), Jan Barta (Rep.Ceca), Matthias Brandle (Austria), Yonder Godoy (Venezuela). Il vantaggio al momento è di 7 minuti sul gruppo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@olimpiazzurra.com

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7


WEB TV

Lascia un commento

scroll to top